Site-specific, anzi community-specific. Al Kilowatt festival di Sansepolcro Lorenzo Cianchi e Michele Tajariol rileggono il concetto di sacralità assieme alla popolazione: ecco le immagini

È ormai uno dei principali appuntamenti estivi nazionali dedicati al teatro d’innovazione e alla danza contemporanea, con incursioni nella nuova scena musicale e artistica. Giunge alla sua dodicesima edizione a Sansepolcro, a cavallo fra Toscana e Umbria, Kilowatt festival, che sotto la direzione artistica del drammaturgo e regista Luca Ricci mette in scena – fra […]

È ormai uno dei principali appuntamenti estivi nazionali dedicati al teatro d’innovazione e alla danza contemporanea, con incursioni nella nuova scena musicale e artistica. Giunge alla sua dodicesima edizione a Sansepolcro, a cavallo fra Toscana e Umbria, Kilowatt festival, che sotto la direzione artistica del drammaturgo e regista Luca Ricci mette in scena – fra il 19 e il 26 luglio – una trentina di spettacoli e almeno una quindicina di attività collaterali (mostre, presentazioni di libri, incontri e dibattiti). Un progetto “che persegue in maniera ostinata un modello di accoglienza e coinvolgimento del pubblico che punta sull’apertura verso nuove fasce di spettatori, allontanandosi dall’idea elitaria che la scena contemporanea possa parlare solo a pochi iniziati”.
Ampio spazio anche quest’anno alle arti visive, sezione diretta dal curatore Saverio Verini, con Kilow’Art, che ospita il progetto NASR – Nuove Aree di Sosta Religiosa di Lorenzo Cianchi e Michele Tajariol, i due artisti vincitori del relativo bando Kilow’Art 2014, scelti da una giuria di trenta abitanti di Sansepolcro, fra oltre quaranta progetti pervenuti. Il progetto site-specific – e “community-specific” – ha visto i due artisti in residenza a Sansepolcro per un mese che proseguirà per tutto il corso del festival, e consiste nella costruzione di venti edicole sacre sparse per la città, in collaborazione con i cittadini locali che rileggono e attualizzano il loro concetto di sacralità, oggi. Per la sezione artistica presente anche la mostra Recto/Verso, curata da Ilaria Margutti a conclusione del laboratorio di “educazione allo sguardo” tenuto con gli studenti del liceo scientifico e linguistico di Sansepolcro: esposte opere di Elisabetta Di Sopra, Giancarlo Marcali, Ketty Tagliatti e Samuele Papiro. Nella fotogallery, alcuni step del progetto di Cianchi/Tajariol…

www.kilowattfestival.it