Nuova vita per il futurista “volante”. Dopo New York al Guggenheim, Gerardo Dottori protagonista a Londra con una personale all’Estorick Collection: ecco le immagini

L’opera dell’artista perugino Gerardo Dottori (1884-1977) vive una nuova primavera internazionale in questo 2014. Presente nella mostra Italian Futurism 1909-1944 al Guggenheim di New York, e ora con una grande personale a Londra, che ha appena inaugurato all’Estorick Collection: titolo Gerardo Dottori The futurism view. Spesso dimenticato, Dottori è una delle figure centrali del Futurismo […]

L’opera dell’artista perugino Gerardo Dottori (1884-1977) vive una nuova primavera internazionale in questo 2014. Presente nella mostra Italian Futurism 1909-1944 al Guggenheim di New York, e ora con una grande personale a Londra, che ha appena inaugurato all’Estorick Collection: titolo Gerardo Dottori The futurism view. Spesso dimenticato, Dottori è una delle figure centrali del Futurismo Italiano negli anni tra le due guerre e del dopoguerra (da molti definito secondo futurismo), il primo a sperimentare l’aeropittura e a rendere vivo il dinamismo e la velocità non tanto sulle macchine o le città urbane ma sul paesaggio rurale, quello delle colline umbre.
La mostra presenta oltre cinquanta opere dell’artista, dalle prime opere fortemente divisioniste e simboliste, alle prove architettoniche su carta negli anni che lo videro studente all’Accademia di Belle Arti di Perugia, fino all’espressione più propriamente futurista. Grande assente in mostra, il quadro che lo stesso Dottori donò alla Tate nel 1972, Explosion in Red and Green, per la quale purtroppo, come ci spiega il curatore Massimo Duranti, l’istituzione inglese non ha concesso il prestito. Nella fotogallery, tante immagini dall’opening…

– Barbara Martorelli

Fino al 7 settembre 2014
Estorick Collection of Modern Italian Art
39a Canonbury Square, London
www.estorickcollection.com