Lo Strillone: un esposto contro Celant per Vittorio Sgarbi su La Repubblica. E poi passa in Senato la riforma Franceschini, Teatro dell’Opera…

I Bronzi di Riace in trasferta a Milano, il Cenacolo aperto h24 e un esposto contro i 750mila euro di cachet a Germano Celant (che risponde piccato in un articolo di fondo): una pagina su La Repubblica per il programma di Vittorio Sgarbi, incaricato da Roberto Maroni di essere ambasciatore della Lombardia a Expo 2015. […]

Quotidiani
Quotidiani

I Bronzi di Riace in trasferta a Milano, il Cenacolo aperto h24 e un esposto contro i 750mila euro di cachet a Germano Celant (che risponde piccato in un articolo di fondo): una pagina su La Repubblica per il programma di Vittorio Sgarbi, incaricato da Roberto Maroni di essere ambasciatore della Lombardia a Expo 2015. Il decreto cultura di Dario Franceschini passa anche lo scoglio del Senato e diventa legge: dettagli tecnici su Il Sole 24Ore.

Tris di pittori in mostra a Civitanova Alta e su Corriere della Sera: trattasi di Ruggero Savinio, Pierluigi Lavagnino e Attilio Forgioli; il Teatro dell’Opera di Roma salvato in extremis dalla liquidazione su La Stampa, che si chiede per voce di Alberto Mattioli se non sia più salutare invece fallire e ripartire da zero. A trent’anni dalla beffa delle teste di Modì l’amarcord di Libero.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.