Lo Strillone: spunta su Il Giornale un acquerello inedito firmato Hitler. E poi la crisi della lirica, Larrain in mostra, addio Gordimer…

Hitler grande pittore? I legittimi dubbi di Luca Beatrice su Il Giornale: il nostro commenta la prossima presentazione, a Roma, di un acquerello autografo del Führer, scovato in una collezione privata. La lirica perde pubblico? E i teatri moltiplicano le repliche: su La Repubblica il report con lo stato di salute del melodramma in Italia. […]

Quotidiani
Quotidiani

Hitler grande pittore? I legittimi dubbi di Luca Beatrice su Il Giornale: il nostro commenta la prossima presentazione, a Roma, di un acquerello autografo del Führer, scovato in una collezione privata.

La lirica perde pubblico? E i teatri moltiplicano le repliche: su La Repubblica il report con lo stato di salute del melodramma in Italia. Negli ultimi cinque anni persi 100mila biglietti, ma l’emorragia frena con l’aumento delle rappresentazioni. La Paul Taylor Dance Company incanta il pubblico del Festival di Spoleto e merita un’apertura di pagina su L’Unità.

La scomparsa della scrittrice premio Nobile Nadine Gordimer tiene banco su Corriere della Sera; le fotografie di Sergio Larrain in mostra al Forte di Bard e su Libero.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.