Lo Strillone: Penone vince l’Imperiale, il commento di Bonami su La Stampa. E poi riforma delle soprintendenze, Art Bonus, cultura e digitale…

Commento di Francesco Bonami su La Stampa per il successo di Giuseppe Penone al prestigioso Praemium Imperiale, tema ripreso in apertura di pagina anche da Corriere della Sera, che in taglio basso racconta la riforma delle soprintendenze con la nascita dei cosiddetti “supermusei”. Un tema quest’ultimo su cui si muove anche La Repubblica con il […]

Quotidiani
Quotidiani

Commento di Francesco Bonami su La Stampa per il successo di Giuseppe Penone al prestigioso Praemium Imperiale, tema ripreso in apertura di pagina anche da Corriere della Sera, che in taglio basso racconta la riforma delle soprintendenze con la nascita dei cosiddetti “supermusei”.

Un tema quest’ultimo su cui si muove anche La Repubblica con il virgolettato del ministro Franceschini: “i musei italiani rischiano la pigrizia”. Il Sole 24Ore dà i voti ai progetti del governo per il prossimo futuro: promosso l’Art Bonus con le agevolazioni fiscali a chi investe in cultura.

Appuntamento a Roma con Marino Sinibaldi, direttore di Radio3, e Dario Franceschini: questa sera alla Festa dell’Unità si discute di cultura nell’era del digitale, l’invito – ovviamente – arriva dalle colonne de L’Unità, che approfondisce i temi del dibattito.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.