Lo Strillone: grandi navi a Venezia in mostra su Corriere della Sera. E poi restauri a Pompei, Cinecittà tra degrado e lunapark…

Corriere della Sera presenta la mostra che a Milano, negli spazi FAI di Villa Necchi, vede Gianni Berengo Gardin immortalare le elefantiache silhouette delle grandi nave che incombono su Venezia: scatti stranianti che suscitano le riflessioni mai banali di Vittorio Gregotti sul tema della tutela del patrimonio. Sullo stesso tema, a tutta pagina, anche La […]

Quotidiani
Quotidiani

Corriere della Sera presenta la mostra che a Milano, negli spazi FAI di Villa Necchi, vede Gianni Berengo Gardin immortalare le elefantiache silhouette delle grandi nave che incombono su Venezia: scatti stranianti che suscitano le riflessioni mai banali di Vittorio Gregotti sul tema della tutela del patrimonio. Sullo stesso tema, a tutta pagina, anche La Stampa: con intervista al fotografo.

Una pagina su La Repubblica per il nuovo parco divertimenti ispirato, a Roma, al mito di Cinecittà: sul caso anche L’Unità, che si concentra però sull’eutanasia che sta portando gli studios a spegnersi. Dario Franceschini atteso a giorni a Pompei: Il Sole 24Ore annuncia il piano d’azione che il Ministero ha in mente per sbloccare i restauri e spendere al meglio i 105 milioni di euro stanziati dall’Unione Europea. A 27 mesi dai bandi solo un cantiere è stato concluso e consegnato.

Una breve su Libero per il programma della nuova edizione di PordenoneLegge. Virginia Woolf in mostra a Londra e su Il Giornale, tra dipinti e carte autografe.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.