L’estate del cinema romano? Si trascorre all’Isola Tiberina. Tutte le sere, con lo spazio temporaneo di Fabrique du Cinéma

Un luogo d’incontro per tutti gli appassionati di cinema nella calda estate romana. Questo intende essere Café Fabrique, progetto – realizzato dallo scenografo Gaspare De Pascali – che vede Fabrique du Cinéma trasferirsi per l’l’estate sull’Isola Tiberina. Uno spazio per incontri di lavoro e appuntamenti informali, dove ai tavoli si possono ricaricare gli smartphone e […]

Isola Tiberina by night

Un luogo d’incontro per tutti gli appassionati di cinema nella calda estate romana. Questo intende essere Café Fabrique, progetto – realizzato dallo scenografo Gaspare De Pascali – che vede Fabrique du Cinéma trasferirsi per l’l’estate sull’Isola Tiberina. Uno spazio per incontri di lavoro e appuntamenti informali, dove ai tavoli si possono ricaricare gli smartphone e il bancone diviene una postazione per il computer. Il tutto accompagnato da una selezione di drink creati ad hoc, degustazioni di street food internazionale e musica scelta dai  migliori dj della scena capitolina. Per chi ancora non conoscesse il collettivo Fabrique du Cinéma, va detto che si tratta di una community di cineasti e di un magazine omonimo che da due anni è lo strumento per promuovere, far emergere e realizzare le idee dei giovani talenti della settima arte. Una rete di artisti che si è costruita connettendo talenti sommersi attraverso incontri, proiezioni ed eventi nel cuore della città che del nostro cinema è il simbolo: Roma.
Rigorosamente e orgogliosamente fuori dai salotti del cinema istituzionale, dalla fine del 2010 a oggi le serate di Fabrique hanno messo in contatto tra loro gli autori, gli artisti e i registi che faranno il cinema del futuro. Tra i professionisti del settore che hanno scelto di sostenere il progetto ci sono Claudio Santamaria, Marco Cocci, Francesca Inaudi, Roan Johnson, Mario Martone, Gianluca Tavarelli, Andrea Bosca, Martina Stella, Giorgio Colangeli, Paolo Sassanelli, Gian Marco Tognazzi e Alessandro Piva. Sede privilegiata per il confronto e lo sviluppo di idee, gli eventi Fabrique sono celebri nella capitale come momento di ritrovo e condivisione: è proprio per questa vocazione che ha scelto di creare un networking con l’Isola del Cinema.
Situato sulla punta dell’Isola Tiberina, il Café Fabrique è stato concepito secondo le nuove tendenze dell’innovazione responsabile, della creatività e della sostenibilità. Quest’estate sull’Isola Tiberina oltre settanta gli appuntamenti gratuiti tra proiezioni, anteprime, retrospettive, eventi speciali e incontri, finalizzati a esplorare e promuovere i rapporti tra esperienze cinematografiche diverse. Tutto ciò sullo sfondo di installazioni di giovani artisti, esposizioni, reading e performances live, e con un’attenzione particolare al cinema indipendente, alle opere prime e agli autori emergenti.

– Federica Polidoro

www.fabriqueducinema.it

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.