Una mostra a San Giovanni Valdarno per il solstizio d’estate. Venti artisti e decine di sedi, cercando quel che resta del giorno più lungo

È il giorno più lungo dell’anno, quando il sole raggiunge il suo apice di luce e il suo massimo valore di declinazione positiva. Tropico del Cancro, Sole allo Zenit,nel cuore del mezzogiorno astronomico. È il 21 giugno, data del solstizio d’estate. Data che a San Giovanni Valdarno, quest’anno, si celebra con una mostra, curata da […]

Uno scorcio di San Giovanni Valdarno - foto Luca Cesari

È il giorno più lungo dell’anno, quando il sole raggiunge il suo apice di luce e il suo massimo valore di declinazione positiva. Tropico del Cancro, Sole allo Zenit,nel cuore del mezzogiorno astronomico. È il 21 giugno, data del solstizio d’estate. Data che a San Giovanni Valdarno, quest’anno, si celebra con una mostra, curata da Rita Selvaggio. The Remains of the day prende il titolo dall’omonimo romanzo di Kazuo Ishiguro e attraverso il lavoro di una ventina di giovani artisti prova a elaborare i residui del tempo attraverso una mostra concepita in forma di happening multiplo. Tante sedi, sparse sul territorio, da Casa Masaccio ai vicoli del centro storico, da Casa Giovanni da San Giovanni a Piazza Masaccio, dal Museo della Basilica alla Fontana di Via Mannozzi, il progetto si smembra, deflagra, si tramuta in scrittura dinamica sulla pelle e tra i volumi della città, cercando nuove sintassi e
nuove formule estetiche.
Al centro il rapporto tra luoghi, memorie, documenti, tracce, e la possibilità di farne accadimento, esperimento. Con un approccio interdisciplinare, immaginando un display espositivo che metta insieme il format di una mostra, l’idea di archivio e il processo di una performance, ci si mette sulle orme di frammenti sparsi: quel che resta del giorno più lungo si trasforma in azione corale e diffusa. Partecipano con le loro opere: Alessandro Agudio, Marco Basta, Lupo Borgonovo, Cleo Fariselli, Dario Guccio, Invernomuto, Helena Hladilova, Andrea Kvas, Alice Mandelli, Beatrice Marchi, Anna Mostosi, Gianni Politi, Lisa Rampilli, Giangiacomo Rossetti, Manuel Scano, Namsal Siedlecki, Davide Stucchi, Serena Vestrucci.

The Remains of the Day
a cura di Rita Selvaggio
Opening: 21 giugno 2014, ore 18,30
fino al 20 luglio2014
CasaMasaccio  e sedi varie,  SanGiovanniValdarno
www.casamasaccio.it

 

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.