Sky Arte Updates: alla scoperta di Baccio Bandinelli, alter ego di Michelangelo. La grande mostra al Bargello in uno speciale tv

Leonardo lo incoraggiò a prendere in mano martello e scalpello, mentre Vasari lo bollò come “terribile”; vide in Michelangelo il suo avversario giustamente più temuto e nel Cellini uno tra i più acerrimi detrattori. Fortune altalenanti quelle che hanno accompagnato la parabola creativa e la percezione che contemporanei e posteri ebbero di Baccio Bandinelli, scultore […]

Leonardo lo incoraggiò a prendere in mano martello e scalpello, mentre Vasari lo bollò come “terribile”; vide in Michelangelo il suo avversario giustamente più temuto e nel Cellini uno tra i più acerrimi detrattori. Fortune altalenanti quelle che hanno accompagnato la parabola creativa e la percezione che contemporanei e posteri ebbero di Baccio Bandinelli, scultore nella Firenze del Cinquecento; schiacciato dall’ombra ingombrante dei nomi più nobili del Rinascimento, ma non per questo incapace di dire la propria, imponendo una maestria di grande raffinatezza, un senso plastico educato ai migliori modelli classici, una robustezza artistica da autentico fuoriclasse. Doti che il capoluogo toscano ritrova nella grande mostra che il Museo del Bargello dedica all’artista; caratteri di sublime meraviglia che il pubblico di Sky Arte HD scopre venerdì 6 giugno, alle 21.00, grazie allo speciale dedicato a uno tra gli eventi espositivi più importanti della primavera italiana.
La settimana di Sky Arte prosegue con il rinnovo di una partnership di successo. Quella con il Biografilm Festival di Bologna, su cui il sipario si alza proprio in questi giorni; e che vede alcuni tra i titoli più interessanti proposti dalla rassegna trovare spazio anche sul piccolo schermo. È il caso della pellicola presentata proprio venerdì 6 giugno, in prima serata: Charlie Paul ci scaraventa nell’universo lisergico di Ralph Steadman, illustratore che ha accompagnato le follie del mitico Hunter S. Thompson. Ci sono voluti quindici anni al regista inglese per confezionare il suo Per nessuna buona ragione, docu-film che sa restituire il senso profondo di quella profonda ma silenziosa rivoluzione che ha attraversato la controcultura occidentale dagli Anni Settanta a oggi, fornendo punti di vista ulteriori, ma tutt’altro che accessori, sullo stile di vita imperanre. E trovando in Terry Gilliam e Johnny Depp, entrambi protagonisti di lunghe interviste inserite nel film, sponsor genuini ed entusiasti.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…
http://arte.sky.it