Basel Updates: la fiera Liste è diventata fighetta e ha perduto l’allure underground? Pazienza. Ma la qualità è sempre molto alta. Ecco le foto

Cambia sapore Liste. Questa è la sensazione diffusa tra i cinque piani di questa bizzarra ex fabbrica di birra in pieno centro cittadino, sviluppata come fosse una torre, in altezza e non in ampiezza. Cambia tutto perché, dopo anni, l’opificio che durante l’anno ospita workshop, studi, atelier, spazi culturali e sempre più spazi per la […]

Cambia sapore Liste. Questa è la sensazione diffusa tra i cinque piani di questa bizzarra ex fabbrica di birra in pieno centro cittadino, sviluppata come fosse una torre, in altezza e non in ampiezza. Cambia tutto perché, dopo anni, l’opificio che durante l’anno ospita workshop, studi, atelier, spazi culturali e sempre più spazi per la ristorazione (che salgono fino a 4/5, compresi i temporanei, in questi giorni di fiera), è stato massicciamente restaurato. Gli spazi per le gallerie sono dunque aumentati (78 quest’anno) e soprattutto si sono fatti più leccati, perdendo quello spirito rude che ha sempre caratterizzato questa che, ricordiamolo, è stata la fiera collaterale per eccellenza, la fiera-a-latere che ha ispirato decine e decine di fiere a latere in tutto il mondo.
Salvo poi, ecco anche da cosa derivano restauri e investimenti, venire acquisita dalla fiera principale: Liste oggi e da qualche anno è infatti è un “brand” di Art Basel. Un nuovo display, una strabiliante scala esterna che ha modificato l’architettura del luogo, un’atmosfera più cool che underground fanno di Liste una fiera meno interessante? Nemmeno per sogno. Le proposte sono di livello alto. Le gallerie “giuste” per questo tipo di fiera ci sono decisamente tutte e soprattutto ci sono i curatori, i direttori di museo (che vengono anche qui a comprare) e – a quanto pare, sebbene non nelle percentuali di Art Basel – anche i collezionisti. Nelle foto una carrellata di immagini per calarvi nell’atmosfera.

www.liste.ch

 

 

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.