Art Digest: Doña Letizia, regina artsy. Aiuto, sono rimasto incastrato in una vagina. Vermeer, puoi tornare a casa: il Mauritshuis è pronto

Se il buongiorno si vede dal mattino… La prima uscita pubblica della nuova regina di Spagna, Doña Letizia, la porta al Museo del Prado, per inaugurare la mostra El Greco y la pintura moderna… (elmundo.es) Imprigionato da una vagina. Una di quelle storie da dimenticare prima possibile: in Germania uno studente americano è rimasto incastrato […]

Imprigionato da una (scultura a forma di) vagina (foto thecount.com)

Se il buongiorno si vede dal mattino… La prima uscita pubblica della nuova regina di Spagna, Doña Letizia, la porta al Museo del Prado, per inaugurare la mostra El Greco y la pintura moderna… (elmundo.es)

Imprigionato da una vagina. Una di quelle storie da dimenticare prima possibile: in Germania uno studente americano è rimasto incastrato per ore in una scultura dell’artista Fernando de la Jara, dalla bizzarra forma… (theguardian.com)

Rendez-vous in Place Jean-Michel Basquiat. La città di Parigi dedica una piazza pubblica del 13° Arrondissement al grande streetartista americano: “era un amante della Francia”… (lefigaro.fr)

Spazi raddoppiati, grazie a un atrio sotterraneo che lo collega i due edifici. Fra pochi giorni si inaugura a L’Aia il museo Mauritshuis, reduce da una grande ristrutturazione: e il New York Times va a dare un’occhiata in anteprima… (nytimes.com)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.