Anticipazioni esclusive sui curatori del Premio Furla 2015. Frangi, Tolve, Checchia, Facente e Vecchiarelli i nomi. Affiancati da cinque colleghi stranieri

La formula è più o meno simile a quella della passata edizione: cinque curatori italiani, della generazione giovane ed emergente, ai quali è stato chiesto di selezionare, ciascuno, un giovane curatore straniero. Le coppie così formatesi – stiamo parlando del Premio Furla 2015 -, poi, selezioneranno un artista e i cinque artisti andranno in mostra […]

La formula è più o meno simile a quella della passata edizione: cinque curatori italiani, della generazione giovane ed emergente, ai quali è stato chiesto di selezionare, ciascuno, un giovane curatore straniero. Le coppie così formatesi – stiamo parlando del Premio Furla 2015 -, poi, selezioneranno un artista e i cinque artisti andranno in mostra a Bologna – inaugurazione prevista in gennaio durante le giornate di opening di Arte Fiera – in attesa della proclamazione del vincitore (l’anno scorso fu Chiara Fumai).
Dunque cosa c’è di nuovo? Di nuovo c’è che siamo in grado di anticiparvi – con una buona possibilità di indovinarci – i nomi dei dieci curatori. Che secondo le informazioni che siamo riusciti a raccogliere in queste settimane sarebbero i seguenti: Simone Frangi con Virginie Bobin da Parigi; Antonello Tolve con Branka Bencic da Zagabria; Viviana Checchia con Tara MecDowell da Melbourne; Alessandro Facente con Chelsea Haines da New York e infine Chiara Vecchiarelli con i TBC. Scopriremo presto se queste indiscrezioni saranno confermate e, soprattutto, quali saranno gli artisti selezionati da queste cinque accoppiate.