Lo Strillone: Libero lancia la nuova biografia di Peggy Guggenheim. E poi Balestrini a Milano, architettura di guerra, Dan Graham per Zegna…

Tra arte e gossip: apertura di pagina su Libero per la nuova biografia di Peggy Guggenheim presto in libreria. Nanni Balestrini alla Fondazione Marconi per le mostre recensite da Renato Barilli su L’Unità. Doppia pagina su Corriere della Sera per il sessantesimo anniversario del Compasso d’Oro; architettura anche su La Stampa, con la mostra che […]

Quotidiani
Quotidiani

Tra arte e gossip: apertura di pagina su Libero per la nuova biografia di Peggy Guggenheim presto in libreria. Nanni Balestrini alla Fondazione Marconi per le mostre recensite da Renato Barilli su L’Unità.

Doppia pagina su Corriere della Sera per il sessantesimo anniversario del Compasso d’Oro; architettura anche su La Stampa, con la mostra che a Parigi racconta lo stile in Europa negli anni della Seconda Guerra Mondiale.

Dan Graham al lavoro per la Fondazione Zegna e i nuovi progetti di Elisa Sighicelli in pagina su Sette; italiani popolo del digital device: una dote che, secondo Il Venerdì, ci portiamo dietro dai tempi di Leonardo.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.