L’Irpinia può fare sistema nel contemporaneo? La risposta dall’evento artistico svoltosi ieri a Rotondi, con tanti artisti e tanti studi aperti: ecco chiccera…

Sistema Irpinia. Un proposito che si scontra con l’assenza cronica delle istituzioni in questo territorio e il carattere solitario dei suoi abitanti. Però ci si prova se arriva un progetto europeo a sostenerlo. L’importante è sì fare sistema ma lo è ancor di più mantenerlo, farlo diventare un appuntamento annuale ad esempio. Sulla scorta di […]

Sistema Irpinia. Un proposito che si scontra con l’assenza cronica delle istituzioni in questo territorio e il carattere solitario dei suoi abitanti. Però ci si prova se arriva un progetto europeo a sostenerlo. L’importante è sì fare sistema ma lo è ancor di più mantenerlo, farlo diventare un appuntamento annuale ad esempio. Sulla scorta di quello che è accaduto ieria Rotondi, nell’avellinese, dove Eugenio Giliberti, Luigi Mainolfi, Umberto Manzo, Perino&Vele, Lucio Perone e Peppe Perone hanno aperto i propri studi al pubblico esponendo opere realizzate appositamente per questa occasione, in un’opportunità unica insieme ad un medio metraggio di Nicolangelo Gelormini, L’Irpinia che guarda il mare. In attesa di una recensione più approfondita dell’evento con artisti e opere pensate appositamente per l’occasione, un piccolo antipasto con la fotogallery del chiccera…

www.sistemairpiniaculturacontemporanea.com