Idea Finesettimana. Tre giorni tra Versilia e Apuane: a Pietrasanta inaugura il nuovo spazio Eduardo Secci, mentre Carrara apre 159 atelier d’artista

Finesettimana quasi estivo in Versilia, per una pausa fra le bellezze monumentali di Pietrasanta, l’orizzonte disteso lungo le Alpi Apuane e una carrellata di visioni che arrivano direttamente dalla scena artistica contemporanea. E poi c’è il “ponte” della Festa della Repubblica a rendere il week end decisamente più lungo. Venerdì 30 maggio la cittadina toscana […]

Bernardi Roig

Finesettimana quasi estivo in Versilia, per una pausa fra le bellezze monumentali di Pietrasanta, l’orizzonte disteso lungo le Alpi Apuane e una carrellata di visioni che arrivano direttamente dalla scena artistica contemporanea. E poi c’è il “ponte” della Festa della Repubblica a rendere il week end decisamente più lungo. Venerdì 30 maggio la cittadina toscana saluta l’apertura di una nuova galleria, che va ad affiancarsi alla storica realtà di Cardi e alla sede estiva di Bonelli: la fiorentina Eduardo Secci Contemporary sceglie di trasferire qui le sue attività, anch’essa per il periodo delle vacanze. Il progetto con cui si dà l’avvio alla nuova stagione si intitola 3×3, ovvero tre mostre, ciascuna con  una rosa di tre artisti. Una maniera per riportare alla memoria l’attività svolta fino ad oggi dalla galleria,  approfittando per allungare alcune anticipazioni sui progetti del prossimo autunno/inverno.
Il terzetto d’inizio vede in campo Maddalena Ambrosio, Paolo Grassino e Bernardi Roig, tre nomi ben piazzati sulla scena italiana ed internazionale. Napoletana la prima, torinese l’altro, spagnolo di Palma di Maiorca l’ultimo, confronteranno in uno stimolante vis à vis, mettendo in dialogo immaginari, stili, tematiche, linguaggi differenti: da rapporto uomo-natura, scandagliato dalla Ambrosio attraverso l’installazione, alle presenze straniate di Grassino, monumentali ed evocativi relitti del presente, fino alle candide apparizioni iperrealiste di Roig, uomini che raccontano, nelle loro pose sospese, la fatica lacerante dell’esistenza. I prossimi appuntamenti saranno con Angela Glajcar, Roberto Pietrosanti, Marco Tirelli, in luglio, mentre ad agosto con Chiara Dynys, Sergio Lombardo, Michelangelo Pistoletto.
Il weekend continua con un’altra tappa non lontano, sempre lungo l’Aurelia (o l’A12, se preferite). Stavolta ci spostiamo a Carrara, dove in occasione dell’evento “Carrara Studi Aperti”, 159 scultori, pittori, grafici, ceramisti e fotografi apriranno al pubblico i loro atelier. Una mappatura ampissima e capillare della città, per una festa collettiva che avvicina al quotidiano degli artisti, dischiudendo spazi intimi, processi creativi, suggestioni segrete, materiali, strumenti, ispirazioni, gesti e rituali. Posti da sbirciare o in cui fermarsi a conversare – dal più piccolo degli spazi di produzione fino al nuovo palazzo della creatività di Via Buonarroti dove è allestito anche un temporary bar – nelle giornate di sabato e domenica.

– Helga Marsala

Eduardo Secci Contemporary
Via Stagio Stagi n. 38, Pietrasanta
www.eduardosecci.com
www.carrarastudiaperti.it

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.