Ecco le foto del nuovo Pecci di Prato. Così procede il cantiere di Maurice Nio per la nuova ala del museo toscano ormai quasi ultimata

Mentre Fabio Cavallucci sta rodando la sua direzione, i lavori al Museo Pecci di Prato vanno avanti: e la nuova ala disegnata dall’architetto olandese Maurice Nio, da qualcuno detta il “piercing” per il suo originale look, si avvicina sempre più a quello che sarà il suo aspetto definitivo. Un anello che abbraccia la struttura storica […]

I lavori al Museo Pecci di Prato (foto Angel Moya Garcia)

Mentre Fabio Cavallucci sta rodando la sua direzione, i lavori al Museo Pecci di Prato vanno avanti: e la nuova ala disegnata dall’architetto olandese Maurice Nio, da qualcuno detta il “piercing” per il suo originale look, si avvicina sempre più a quello che sarà il suo aspetto definitivo. Un anello che abbraccia la struttura storica disegnata da Italo Gamberini, distaccandosene con decisione dal punto di vista formale. Ambienti espositivi sopraelevati, con al pianterreno gli spazi funzionali e di servizio, che fanno da raccordo con gli altri edifici e con il giardino delle sculture. La previsione iniziale parlava di un completamento per l’inizio del 2012, poi sono subentrate le note polemiche con strascichi anche giudiziari nella gestione dei lavori, per cui risulta azzardato fare previsioni: certo che, a giudicare dalle immagini che vedete nella gallery, sembra proprio che si sia imboccata la discesa…

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.