Una notte di cultura in riva al mare, a Senigallia. Torna Demanio Marittimo.Km-278, con un concorso di street food: gli studenti delle scuole alberghiere s’inventano il piatto simbolo di quest’edizione

Istituzioni, imprese, reti creative e professionali, università: è esteso e capillare il network di Mappe – creatura di Gagliardini editore – rivista, piattaforma di comunicazione e promotore dell’evento annuale Demanio Marittimo.KM-278, ospitato ogni estate sulla spiaggia di Marzocca-Senigallia. Un progetto culturale ed editoriale, per una mappatura del territorio marchigiano che stabilisce continui canali con realtà […]

Mauro Uliassi - foto Giovanni Ghiandoni

Istituzioni, imprese, reti creative e professionali, università: è esteso e capillare il network di Mappe – creatura di Gagliardini editore – rivista, piattaforma di comunicazione e promotore dell’evento annuale Demanio Marittimo.KM-278, ospitato ogni estate sulla spiaggia di Marzocca-Senigallia. Un progetto culturale ed editoriale, per una mappatura del territorio marchigiano che stabilisce continui canali con realtà nazionali ed internazionali.
Novità di quest’anno è l’apertura al mondo dello street food, tramite un concorso rivolto agli studenti delle Scuole Professionali Alberghiere italiane, realizzato in collaborazione con l’IIS A. Panzini Senigallia. L’obiettivo? Tirar fuori, grazie all’estro dei talentuosi apprendisti chef, il piatto ufficiale della IV edizione di Demanio Marittimo.Km-278, con relativo packaging: un progetto gastronomico originale, destinato a diventare uno dei simboli della manifestazione, da promuovere e distribuire nella lunga notte balneare di Marzocca. E per esporre e vendere al pubblico l’esclusivo “Demanio Food” sarà predisposta un’area degustazione, con la necessaria dotazione tecnologica per la produzione e la conservazione del piatto.

Demanio Marittimo.KM-278
Demanio Marittimo.KM-278

Chi avrà l’onore e il piacere di giudicare le pietanze? Una giuria presieduta dagli chef stellati Mauro Uliassi (tra i cuochi più apprezzati al mondo, grande esperto di StreetFood, fondatore a Senigallia di un ristorante che porta il suo nome) e Moreno Cedroni (dal ’64 alla guida nel celebre ristorante La Madonnina del Pescatore, sempre a Senigallia). Gli altri membri della squadra: Maurizio Mangialardi, sindaco del Comune di Senigallia; Cristiana Colli, ideatrice e curatrice di Demanio Marittimo.km-278; Valia Barriello, architetto, responsabile design per Artribune; Laura di Pietrantonio del Gambero Rosso; Orietta Maria Varnelli, AD Distilleria Varnelli SpA.
C’è tempo fino al 15 maggio per inviare il proprio progetto, dopodiché scatteranno le due fasi della selezione: tra il 19 e il 24 maggio sarà scelta una short list di cinque ricette e poi, a fine giugno, dopo un incontro vis à vis con la giuria, con tanto di degustazione, verrà proclamato il vincitore. Per il pubblico l’appuntamento è il prossimo 18 luglio, in spiaggia, con l’allestimento scenico e il programma culturale di Demanio Marittimo: paesaggio, arte, architettura, filosofia, musica, cibo. Dal tramonto all’alba.

– Helga Marsala

www.mappelab.it
demaniomarittimokm278.blogspot.com

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.