Salone Updates: la tavola rotonda del design milanese? È nell’ovale della Bovisa, aperta anche a fine Design week per discutere, mangiare, progettare…

Ancora qualche curiosità dall’appena conclusa Design week, che – come in questo caso – resta visibile anche a “serrande abbassate”. Sabato sera. Nell’ovale della Bovisa, il cortile ellittico da sempre spazio simbolico e di ritrovo per tutti i designer che hanno studiato in questa sede del Politecnico, c’è un tavolo di 25 metri. Attorno al […]

Ancora qualche curiosità dall’appena conclusa Design week, che – come in questo caso – resta visibile anche a “serrande abbassate”. Sabato sera. Nell’ovale della Bovisa, il cortile ellittico da sempre spazio simbolico e di ritrovo per tutti i designer che hanno studiato in questa sede del Politecnico, c’è un tavolo di 25 metri. Attorno al tavolo ruota la vita, le relazioni, il convivio; è un’icona che sintetizza il luogo di aggregazione e consumo del cibo per eccellenza: ci si riunisce intorno a un tavolo per discutere, per mangiare, per progettare.
A place at the table – Aggiungi un posto al tavolo! è un esercizio di costruzione collettiva che ha visto coinvolta la Scuola il del Dipartimento di Design del Politecnico, con la realizzazione coordinata e supportata dal Laboratorio Allestimenti, struttura dedicata alla progettazione, realizzazione e sperimentazione nel campo del Design degli Interni. Il tutto realizzato partendo da pannelli e materiali di diversa natura e formato, donati da diverse aziende aderenti all’iniziativa. Il tavolo sopravviverà alla fine del Salone e potrà essere visto nelle prossime settimane. Fino al 18 aprile, sempre in Via Durando 10, nell’edificio B8, si potrà anche visitare la mostra DesignXDesigners, che mette in luce i molteplici settori progettuali legati al macrocosmo design. Noi intanto dedichiamo a questo la nostra fotogallery…

– Daniele Barosi

CONDIVIDI
Daniele Barosi
Daniele Barosi (Pietrasanta, 1978) è Interior Designer e Home Stager. Laureato e specializzato presso il Politecnico di Milano, dal 2008 collabora attivamente come supporto all’insegnamento all’interno di laboratori, corsi e workshop inerenti al design e all’arte contemporanea. È appassionato di musica, fotografia, arte e cinema; lettura e scrittura; viaggiare e conoscere.