Portare alla radio la voce di Dylan Thomas. A Cesena parte il progetto trasversale Luft: e ad armeggiare fra mixer e microfoni c’è anche l’artista Roberto Paci Dalò

È una scuola itinerante di radiofonia realizzata in vari luoghi d’Italia, che di volta in volta viene ridisegnata in relazione al contesto avvalendosi della collaborazione e partecipazione di militanti radiofonici con laboratori, sessioni di lavoro, incontri, messe in onda radio e presentazioni di performance dal vivo. Al Magazzino Parallelo di Cesena, il 5 e 6 […]

Dylan Thomas

È una scuola itinerante di radiofonia realizzata in vari luoghi d’Italia, che di volta in volta viene ridisegnata in relazione al contesto avvalendosi della collaborazione e partecipazione di militanti radiofonici con laboratori, sessioni di lavoro, incontri, messe in onda radio e presentazioni di performance dal vivo. Al Magazzino Parallelo di Cesena, il 5 e 6 aprile Luft – di questo parliamo – lavora su Dylan Delay, il progetto multiformato di Gabriele Frasca e Roberto Paci Dalò dedicato al poeta e autore radiofonico Dylan Thomas (1914-1953), con una performance aperta al pubblico il 6 aprile (ore 21,00). Lanciare, mixare, moltiplicare e scomporre la voce dello stesso Dylan Thomas, passando attraverso la guerra, la radio, i bombardamenti, con le performance dal vivo di Thomas da evocare e frammenti del suo radiodramma che si sentono in originale, in traduzione, in registrazione, insieme a Britten e Tippett, il figlio di Bartòk (tecnico del suono del disco di Thomas), partendo dalle tecnologie degli anni Quaranta per approdare al dopoguerra e al free-jazz.
Questo il programma. I partecipanti lavorano sulla teoria e la pratica della radio in relazione ai media. Argomenti previsti: radiofonia, il nuovo radiodramma, webradio, radio e telematica, network projects, il rapporto con il testo, il soundscape, software e hardware, live radio e live media, spazio radiofonico come luogo di performance. La partecipazione è aperta a tutti indipendentemente da età e curriculum, ma con obbligo di presenza per tutta la durata del laboratorio. Non sono previste deroghe. Si richiede ai partecipanti di portare una o più attrezzature proprie di qualsiasi tipo (laptop, registratore, telecamera, cuffie, microfoni, smartphone, strumenti musicali, etc).
Luft è prodotto da Giardini Pensili in collaborazione con ORF Kunstradio Vienna, Teatro Valle Occupato, L’arboreto – Teatro Dimora Mondaino, Università La Sapienza Roma, Womb Lecce, Monferrarti, Magazzino Parallelo Cesena. Luft è on-line, on-air, on-site, e anche Radio Lada (radiolada.net) una delle prime webradio al mondo creata nel 1995.

– Paolo Tarsi

www.radiogarbino.it/luft-dylan-delay

CONDIVIDI
Paolo Tarsi
Musicologo e compositore, dal 2010 fa parte del collettivo Argo con cui prende parte alla pubblicazione di una serie di romanzi collettivi. Suoi studi sono apparsi su riviste specialistiche e rivolgono particolare attenzione alla musica del secondo Novecento, ai rapporti tra musica e altre forme d’arte e all’influenza esercitata dalle avanguardie colte sui linguaggi pop. Collabora inoltre con “Il Giornale della Musica” e “Il Corriere Musicale”, ha tenuto conferenze e curato programmi radiofonici di musica jazz e contemporanea in Italia e all’estero. Scrive musiche per mostre di P. Cotani, M. Giacomelli, A. Warhol, collaborando con Tullio Pericoli e musei quali il MAXXI, dove ha partecipato a una perfomance di “Pendulum Music” di Steve Reich. Ha curato la musica originale e la sonorizzazione live durante la proiezione dei lavori del progetto Giovane Fotografia Italiana #02 presentato da GAI e Fotografia Europea in collaborazione con Acusmatiq 8.0 e Mediterranea 16 “Errors Allowed”, la Biennale dei giovani artisti dell'Europa e del Mediterraneo e, successivamente, la performance musicale durante la presentazione parigina delle riviste “Argo” e “Alfabeta2”, Per un uso performativo delle riviste. Alfabeta2+Argo: Presentazione, smontaggio e performance, dove sono state eseguite sue composizioni accanto a brani di Erik Satie, John Cage e Fausto Romitelli. Nel 2012 ha conseguito il Certificate of Advanced Studies (CAS) in Musica elettronica e Sound Design presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano, attualmente si sta specializzando nella composizione per il cinema con il premio Oscar Luis Bacalov.
  • angelov

    Dylan Thomas i cui versi
    scalfiscono il cuore dei suoi lettori
    lasciandoli indifesi
    in un rutilante universo
    d’ancestrali visioni.