Luca Pancrazzi fra sparire e sparare. Con una carabina calibro 4,5: ecco chiccera all’opening romano da Zoo Zone Art Forum

Mentre gli occhi dell’artworld nazionale e non solo erano tutti puntati su Milano e sulla miriade di eventi di Salone, Fuorisalone & C., Roma se ne stava alla finestra ad aspettare? Non proprio: non di certo lo spazio Zoo Zone Art Forum, che venerdì sera ha inaugurato Mira, opera di Luca Pancrazzi dedicata “alla pratica […]

Mentre gli occhi dell’artworld nazionale e non solo erano tutti puntati su Milano e sulla miriade di eventi di Salone, Fuorisalone & C., Roma se ne stava alla finestra ad aspettare? Non proprio: non di certo lo spazio Zoo Zone Art Forum, che venerdì sera ha inaugurato Mira, opera di Luca Pancrazzi dedicata “alla pratica della concentrazione e alla dedizione del lavoro quotidiano”.
Un progetto che gioca a livello semantico fra la coniugazione del verbo sparire e quella del verbo sparare: “spiazzante soprattutto quando si scopre che il quadro è fatto con proiettili di carabina calibro 4,5”. Incuriositi? Non vi resta che passare a visitare il brillante spazio, a due passi dalla Stazione Termini: noi intanto vi facciamo vedere chiccera all’opening, con qualche immagine dell’allestimento…

Fino all’11 giugno 2014
Via del Viminale 39, Roma
[email protected]
zoo-zoneroma.blogspot.com

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.