Lo Strillone: Il Fatto Quotidiano contro il Padiglione Italia per Expo 2015. E poi Bruegel all’asta in Inghilterra, revival Ghostbusters, Tullio Pericoli…

Anche i Lord devono fare cassa, in qualche modo! I nobili proprietari del castello inglese di Alnwick si disfano dei pezzi più pregiati della loro collezione d’arte per rattoppare il claudicante maniero: su Italia Oggi la lista dei beni in asta, tra cui spunta un Bruegel il Vecchio quotato due milioni di sterline. Il Fatto […]

Quotidiani
Quotidiani

Anche i Lord devono fare cassa, in qualche modo! I nobili proprietari del castello inglese di Alnwick si disfano dei pezzi più pregiati della loro collezione d’arte per rattoppare il claudicante maniero: su Italia Oggi la lista dei beni in asta, tra cui spunta un Bruegel il Vecchio quotato due milioni di sterline. Il Fatto Quotidiano boccia il Padiglione Italia ad Expo 2015, immagine perfetta di un’Italia “Paese in decomposizione”: a firmare la stroncatura è Paolo Portogesi. Azzardiamo possa essersi persa per strada una acca

L’artrite di Renoir e altri racconti: Tullio Pericoli affida ad Adelphi i Pensieri della mano, riflessioni sull’arte censiti oggi da Libero. È a modo suo letteratura anche quella di cui si occupa La Repubblica, con l’inchiesta sul legame tra street-art e street-poetry. Trent’anni fa approdavano per la prima volta sul grande schermo, in occasione dell’anniversario sono in tour con una mostra di cimeli che sta attraversando gli Stati Uniti: una pagina intera de L’Unità per il revival dei leggendari Ghostbusters.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.