Lo Strillone: i retroscena sul futuro delle Soprintendenze nell’inchiesta de La Repubblica. E poi Rodin ai raggi X alla Stanford University, a rischio l’atelier parigino di Picasso, metropolitana d’artista in quel di Dubai…

Sopprimere o riformare? Dilemma amletico per Giovanni Valentini, che sulle pagine de La Repubblica affronta con dovizia di particolari il nodo soprintendenze. Picasso e Parigi, storia infinita: mentre Italia Oggi racconta dei fumetti in mostra a Montmartre dedicati all’artista, Il Giornale riprende la petizione che chiede di salvarne lo storico atelier. Quello dove nacque Guernica. […]

Quotidiani
Quotidiani

Sopprimere o riformare? Dilemma amletico per Giovanni Valentini, che sulle pagine de La Repubblica affronta con dovizia di particolari il nodo soprintendenze. Picasso e Parigi, storia infinita: mentre Italia Oggi racconta dei fumetti in mostra a Montmartre dedicati all’artista, Il Giornale riprende la petizione che chiede di salvarne lo storico atelier. Quello dove nacque Guernica.

Nuovo record in vista per Francis Bacon, presto in asta da Christie’s con un ritratto di John Edwards: ne dà conto Quotidiano Nazionale, che rivela anche l’ingresso di Google Earth nelle sale dei più importanti patrimoni storico artistici veneziani, da Palazzo Ducale a Palazzo Mocenigo. In tema di nuove tecnologie anche La Stampa: una mostra alla Stanford University parte dai bronzi di Rodin per testare nuovi metodi di analisi scientifica.

Corriere della Sera riprende con una breve la prossima uscita dell’autobiografia di Damien Hirst, Renato Barilli commenta per L’Unità la mostra su Piero Manzoni a Palazzo Reale.

Progetto per una metropolitana d’artista, sul modello di Napoli, a Dubai: il servizio è su Il Venerdì. La passione di Saatchi per il contemporaneo africano su L’Espresso, il discusso dialogo tra Pollock e Michelangelo in mostra a Firenze su Sette. In clima Fuorisalone Panorama: tra i diversi contributi ecco quello con cui si celebrano i sessant’anni di Interni.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.