Astrazioni pittoriche e memorie fotografiche. L’universo poetico di Claudia Peill al Macro di Roma, per i Martedì Critici

Intersezioni tra pittura e fotografia, accordando superfici monocrome e ritagli di immagini rubate al reale: straniate, sospese. Claudia Peill, genovese, classe ’63, ha trovato in questa formula estetica la sua cifra personale, puntando su una sintesi cromatico-formale che imprigiona dentro microframmenti visivi lo scorrere del tempo e la complessità dello spazio. Paesaggi, architetture, oggetti, corpi, sculture, […]

Claudia Peill - Biondo oro - 2006 - resina e pigmenti su base fotografica - 180x200 cm

Intersezioni tra pittura e fotografia, accordando superfici monocrome e ritagli di immagini rubate al reale: straniate, sospese. Claudia Peill, genovese, classe ’63, ha trovato in questa formula estetica la sua cifra personale, puntando su una sintesi cromatico-formale che imprigiona dentro microframmenti visivi lo scorrere del tempo e la complessità dello spazio. Paesaggi, architetture, oggetti, corpi, sculture, vengono sezionati ed esaltati nella loro forza plastica, staccandosi, però, dalla concretezza dei contesti: rielaborati pittoricamente, giustapposti a segmenti astratti, virati verso tinte uniformi e piani luminosi contigui, abbandonano il rumore in favore del silenzio, la funzionalità per la visione pura, la consistenza fisica per una densità immateriale. Apparizioni, più che reperti: piccole superfici poetiche, per improvvise epifanie. Da consumare con lentezza.
Claudia Peill è ospite di un nuovo appuntamento romano con i Martedì Critici, presso la sala cinema del MACRO, dove si terrà l’intero ciclo prima della pausa estiva.
Ad interloquire con lei, per analizzare percorsi biografici e linee di ricerca, ci sono come sempre i due curatori, Alberto Dambruoso e Gugliemo Gigliotti.

Helga Marsala

22 aprile 2014, ore 19-21
Museo MACRO – via Reggio Emilia 54 / Sala Cinema, Roma
Ingresso: libero
www.imartedicritici.com

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.