Sky Arte Updates: va ai villaggi bosniaci di Osmače e Brežani l’edizione 2014 del Premio Carlo Scarpa per il Giardino, riconoscimento che premia le migliori esperienze internazionali nel campo dell’architettura del paesaggio

Non esiste civiltà antica che non abbia riconosciuto nella sua linea filiforme, nei chicchi gonfi di nutrimento, un simbolo di fertilità e fecondità. Iconografia felice quella della spiga, eterna fotografia della vita. È proprio da una spiga, di grano saraceno, che prende spunto un coraggioso e affascinante progetto di sutura delle ferite mai rimarginate della […]

L’altopiano sopra Srebrenica. Fotografia di Zijah Gafic per Fondazione Benetton

Non esiste civiltà antica che non abbia riconosciuto nella sua linea filiforme, nei chicchi gonfi di nutrimento, un simbolo di fertilità e fecondità. Iconografia felice quella della spiga, eterna fotografia della vita. È proprio da una spiga, di grano saraceno, che prende spunto un coraggioso e affascinante progetto di sutura delle ferite mai rimarginate della Storia. C’è l’agricoltura alla base del programma spontaneo che negli ultimi dieci anni ha visto ripopolare i villaggi bosniaci di Osmače e Brežani, disabitati dai primi Anni Novanta. Da quando cioè erano stati rastrellati dalle milizie serbo-bosniache che nella vicinissima Srebrenica si sarebbero macchiate di uno dei crimini più efferati dalla fine della Seconda Guerra Mondiale: il massacro di circa ottomila civili musulmani, fatto che resta impresso nella memoria collettiva come momento più drammatico della guerra che ha portato alla disgregazione della ex Jugoslavia. Il lento ma inesorabile ritorno alla normalità, condotto facendo leva sulla socialità propria delle più piccole comunità rurali, merita l’edizione 2014 del Premio Carlo Scarpa per il Giardino, riconoscimento assegnato dalla Fondazione Benetton Studi e Ricerche. I nomi di Osmače e Brežani entrano in un catalogo di località che nell’ultimo quarto di secolo ha visto premiati tra gli altri il parco urbano del Museumplein di Amsterdam e la magica Cappella di Otaniemi, con la rigogliosa foresta finlandese a giocare con i volumi di un’architettura purissima; e poi ancora il memoriale di Jasenovac, progetto che sfiora la land-art nell’eternare in Croazia il ricordo delle vittime dell’occupazione nazista, e i giardini del Castello di Praga.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…
www.arte.sky.it