Milano Updates: l’aria nuova spira da Los Angeles. Va alla galleria Freedman Fitzpatrick il premio Emergent assegnato a Miart

“L’elevato livello dell’intera sezione ha reso estremamente difficile operare una scelta, che ci ha portato a premiare la galleria per la qualità del progetto, l’ambizione e la coerenza della presentazione del lavoro Keramikos di Matthew Lutz-Kinoy; Natsuko Uchino nel contesto di miart 2014”. Con queste parole la giuria internazionale, composta da Martin Clark, direttore della Bergen […]

L’elevato livello dell’intera sezione ha reso estremamente difficile operare una scelta, che ci ha portato a premiare la galleria per la qualità del progetto, l’ambizione e la coerenza della presentazione del lavoro Keramikos di Matthew Lutz-Kinoy; Natsuko Uchino nel contesto di miart 2014”. Con queste parole la giuria internazionale, composta da Martin Clark, direttore della Bergen Kunsthall, Bart Van der Heide, direttore della Kunstverein Monaco e Margot Heller, direttore della South London Gallery, ha motivato l’assegnazione alla Galleria Freedman Fitzpatrick di Los Angeles del premio per la sezione Emergent, nell’ambito di Miart.
Emergent è la sezione riservata a venti giovani gallerie d’avanguardia ed è curata da Andrew Bonacina, Capo Curatore dell’Hepworth di Wakefield. Il premio è supportato quest’anno dallo Studio Legale LCA Lega Colucci e Associati.

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.