Milano Updates: inside Brera. L’Accademia di Belle Arti apre per tre giorni le aule di Pittura e Scultura e mostra le opere degli studenti: ecco le immagini

Gianni Caravaggio, Pietro Coletta, Vittoro Corsini, Gaetano Fanelli, Ignazio Gadaleta, Renato Galbusera, Massimo Pellegrinetti, Roberto Priod, Roberto Rocchi e Tiziana Tacconi. Cosa hanno in comune? Sono tutti docenti dell’Accademia di Belle Arti di Brera, e tutti coinvolti nella tre giorni di Aule Aperte – Open Studios. Un percorso attraverso le aule di Pittura e Scultura, […]

Gianni Caravaggio, Pietro Coletta, Vittoro Corsini, Gaetano Fanelli, Ignazio Gadaleta, Renato Galbusera, Massimo Pellegrinetti, Roberto Priod, Roberto Rocchi e Tiziana Tacconi. Cosa hanno in comune? Sono tutti docenti dell’Accademia di Belle Arti di Brera, e tutti coinvolti nella tre giorni di Aule Aperte – Open Studios. Un percorso attraverso le aule di Pittura e Scultura, un modo per avvicinare – dal 28 al 30 marzo – la prestigiosa istituzione da un punto di vista inedito, normalmente riservato soltanto ai docenti stessi e agli studenti. E un’occasione di visibilità per alcuni dei ragazzi iscritti all’accademia, che espongono una selezione di opere, in qualche caso dei work in progress. Noi ci siamo passati, ecco una ricca carrellata di immagini…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.