Milano Updates: allo stand di Toselli la piramide sospesa di Alessandro Cannistrà, progetto speciale per Miart: eccone una galleria di immagini

L’opera appare più fredda e spigolosa, dopo la nebulosità che ha contraddistinto fin qui il percorso dell’artista romano, ma è dotata di una nuova focalizzazione liberatoria. Quale opera? Il titolo è Oggetto di pensiero, il giovane autore Alessandro Cannistrà: per una mostra-lampo che nel fine settimana si è fusa direttamente con lo stand di Franco […]

L’opera appare più fredda e spigolosa, dopo la nebulosità che ha contraddistinto fin qui il percorso dell’artista romano, ma è dotata di una nuova focalizzazione liberatoria. Quale opera? Il titolo è Oggetto di pensiero, il giovane autore Alessandro Cannistrà: per una mostra-lampo che nel fine settimana si è fusa direttamente con lo stand di Franco Toselli a Miart (a proposito, non perdete l’intervista di Francesco Sala allo storico gallerista su Artribune Magazine #18), a cura di Luca Tomìo. Le pareti di cartongesso dello stand ospitavano opere di artisti che hanno contribuito a direzionare la storia dell’arte italiana, come Ontani, Boetti e Pistoletto, e opere giovani ma promettenti come quelle appunto di Cannistrà, Angelo Formica, Luigi Puxeddu, Fabrizio Braghieri. E la piramide di Cannistà, sospesa rispetto a una base, delicata al punto da risentire di una precarietà fisiologica, pareva proprio riassumere una tendenza comune alla maggior parte delle opere raggruppate per l’occasione da Toselli. Ne vediamo alcune immagini nella fotogallery…

– Lucia Grassiccia

CONDIVIDI
Lucia Grassiccia
Lucia Grassiccia è nata a Modica (RG) nel 1986. Dopo una formazione tecnico-linguistica ha studiato presso l’Accademia di belle arti di Catania, dove ha contribuito a fondare e dirigere un webzine sperimentale (www.hzine.it) gestito da un gruppo di allievi dell’accademia. Per hzine ha svolto principalmente attività di giornalista, titolista, editing. Dal 2008 scrive saltuariamente per il quotidiano web locale Nuovascicli Ondaiblea, soprattutto recensioni su libri e mostre. Nel 2010 inizia la collaborazione con Exibart che a breve si sospende e prosegue con la redazione di Artribune. Cura saltuariamente i testi critici per alcune associazioni e gallerie (vedi The White Gallery, Milano). Nel 2013 pubblica il romanzo ebook Elevator (Prospero Editore) e inizia a collaborare occasionalmente con la rivista Look Lateral. Nello stesso anno completa gli studi in arteterapia clinica presso la scuola Lyceum Vitt3. Attualmente vive a Milano.