Lo Strillone: polemica su La Repubblica per il turismo ad Altamira, danneggia le pitture rupestri. E poi le reazioni ai nuovi crolli a Pompei, Bonalumi in mostra a Catanzaro, pittura vittoriana al Chiostro del Bramante…

“Un vuoto gestionale senza precedenti”: così Antonio Irlando, responsabile dell’Osservatorio Patrimonio nazionale, intercettato da L’Unità per commentare i crolli di Pompei. La nomina del soprintende Marco Osanna non è stata ancora ratificata, e così non si sa nemmeno chi possa intervenire per mettere una pezza sullo sfacelo dell’area archeologica. Per ricordarci la cronologia dei crolli […]

Quotidiani
Quotidiani

Un vuoto gestionale senza precedenti”: così Antonio Irlando, responsabile dell’Osservatorio Patrimonio nazionale, intercettato da L’Unità per commentare i crolli di Pompei. La nomina del soprintende Marco Osanna non è stata ancora ratificata, e così non si sa nemmeno chi possa intervenire per mettere una pezza sullo sfacelo dell’area archeologica. Per ricordarci la cronologia dei crolli dal 2010 ad oggi vale la tabella di La Repubblica, dove si polemizza per la riapertura al pubblico della grotta di Altamira: l’afflusso di turisti può danneggiare le celebri pitture rupestri.

Tomaso Montanari al Wellington Museum per raccontare ai più piccoli, dalle colonne de Il Fatto Quotidiano, i segreti de El Aguador de Sevilla dipinto da Velazquez.

Mostre: l’arte dell’età vittoriana al Chiostro del Bramante e su Quotidiano Nazionale; Agostino Bonalumi al MARCA in apertura di pagina per La Stampa. Tàpies, Accardi, Consagra e Dorazio sono tra i ventisette autori delle copertine di Mass Media esposte alla GNAM di Roma e su Corriere della Sera.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.