Italiani in trasferta. Immagini e video dalla mostra di Emanuele Becheri nell’ex stabilimento Solvay Bruxelles: che si chiude con il settimo cine-concerto dell’artista

Con Impression 15.03.2014, un cine-concerto dell’artista al sax in coppia con Massimo Carrozzo al clarinetto, si chiude sabato 15 marzo Future Perfect, la mostra personale di Emanuele Becheri negli spazi dell’ex stabilimento Solvay di rue du Prince Albert di Bruxelles, promossa dalla galleria Roman Road di Londra. Come in tutte le performance della serie Impression, […]

Con Impression 15.03.2014, un cine-concerto dell’artista al sax in coppia con Massimo Carrozzo al clarinetto, si chiude sabato 15 marzo Future Perfect, la mostra personale di Emanuele Becheri negli spazi dell’ex stabilimento Solvay di rue du Prince Albert di Bruxelles, promossa dalla galleria Roman Road di Londra. Come in tutte le performance della serie Impression, che fino ad oggi sono 7, comprese quella al Teatro Studio Kripton a Scandicci del 13 dicembre e l’ultima in ordine di tempo di domenica 9 marzo al Museo MAGA di Gallarate dove è aperta una sua mostra personale fino al 4 aprile, Becheri – insieme ad uno o più musicisti – reinterpreta, improvvisando, il sonoro di un film mai visto in precedenza dagli interpreti, rivestendolo di una nuova colonna sonora.
E una nuova veste acquistano anche le opere dell’artista nelle sale deserte di questa archeologia industriale di fine Ottocento, dalla sala ovale con gli Affreschi, le Impressioni, l’Affresco su Impressione ed il dittico Stampa da Affresco su Impressione, passando alla sala dei lucernari con le due serie iniziate nel 2010 e da poco concluse di Proiezione e Still Life, fino ad arrivare al fondo buio della sala dal quale emerge una proiezione video con 6 differenti riprese che mostrano consecutivamente immagini destabilizzate e destabilizzanti.

Si viene attratti infine da un suono proveniente dalle scale che portano al piano sottostante dove una sala ospita Bruxelles, video realizzato nella primavera del 2013. In attesa del cine-concerto, ecco le immagini della mostra ed alcune parti dei video…

– Valentina Grandini

CONDIVIDI
Valentina Grandini
Profilo: Valentina Grandini (Pietrasanta, 1978) è storica dell’arte, curatrice indipendente, art advisor, fotografa e organizzatrice di mostre ed eventi legati all’arte contemporanea. Dal maggio 2011 collabora con Artribune. Dal 2008 svolge l’attività di art advisor collaborando con collezionisti privati alla creazione, all’incremento e alla gestione delle proprie collezioni, seguendo il lavoro di artisti italiani e stranieri, soprattutto delle ultime generazioni. Dal 2005 al 2008 ha lavorato per la Galleria Enrico Fornello di Prato e ha collaborato con istituzioni pubbliche e private creando progetti espositivi. Dal 2007 cura e progetta allestimenti artistici per alberghi, aziende e privati, con fotografie proprie ed opere d’arte contemporanea. Tra gli alberghi si ricordano l’Hilton Garden Inn, l’Hotel Brunelleschi, l’Hotel De La Ville ed il Demidoff Country Resort di Firenze, l’Una Hotel Versilia di Lido di Camaiore ed il Principe di Piemonte di Viareggio.