Tutto in una notte. Anzi, in una PechaKucha Night: a Cagliari torna il format-show dedicato a designer, musicisti, videomaker, architetti, ecco come partecipare

Torna a Cagliari la PechaKucha Night, edizione numero 5, venerdì 21 marzo, la maratona della creatività non racconta solo i progetti più innovativi in terra sarda, ma si rivolge anche a coloro “dal continente” che hanno estro e fantasia e che hanno voglia di confrontarsi in questa grande presentazione di idee. Designer, fumettisti, musicisti, videomaker, […]

PechaKucha Night a Cagliari

Torna a Cagliari la PechaKucha Night, edizione numero 5, venerdì 21 marzo, la maratona della creatività non racconta solo i progetti più innovativi in terra sarda, ma si rivolge anche a coloro “dal continente” che hanno estro e fantasia e che hanno voglia di confrontarsi in questa grande presentazione di idee. Designer, fumettisti, musicisti, videomaker, professionisti della comunicazione, grafici, architetti, fotografi, artisti, scrittori, appassionati d’arte e cultura: insomma un target altissimo, tutto in una notte ed i pochissimi minuti. 6 e 40 per la precisione. La Pechakucha è infatti un format inventato in Giappone nel 2003, che richiede agli “speaker” di presentare in maniera veloce ed esaustiva i punti chiave del proprio progetto, mostrando magari delle immagini, ma raccontandole in pochi secondi. Come si fa a partecipare? Basta rispondere alla call for entries. Ma occhio al tempo, la deadline è domani – venerdì 28 – a mezzanotte…

– Santa Nastro

Per scaricare il bando: pechakuchacagliari.wordpress.com/
Info [email protected]

CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.