Sarà Joseph Grima il direttore artistico della candidatura di Matera a Capitale Europea della Cultura 2019. Al via progetti che spaziano dal piano regionale a quello internazionale

É Joseph Grima il nuovo direttore artistico di Matera 2019, la candidatura della città lucana a Capitale Europea della Cultura, condotta da Paolo Verri. 87 le domande giunte a seguito del bando pubblico di selezione, con partecipanti provenienti da tutta Europa, che ha condotto in tempi record alla nomina dell’ architetto di nazionalità inglese naturalizzato […]

Joseph Grima

É Joseph Grima il nuovo direttore artistico di Matera 2019, la candidatura della città lucana a Capitale Europea della Cultura, condotta da Paolo Verri. 87 le domande giunte a seguito del bando pubblico di selezione, con partecipanti provenienti da tutta Europa, che ha condotto in tempi record alla nomina dell’ architetto di nazionalità inglese naturalizzato italiano. Residente a New York, Grima é anche direttore dello Storefront for Art and Architecture, tra le più innovative non profit della Grande Mela. Già direttore della storica rivista Domus, nel 2007 é autore di Istant Asia per Skira, una rassegna critica sullo sviluppo architettonico del continente.
Nell’anno decisivo della candidatura – ha detto Verri – abbiamo programmato una serie di attività che puntano ad allargare il coinvolgimento dei cittadini sia sul piano regionale, sia sul piano nazionale che su quello internazionale, in modo che nel corso della sua visita, prevista fra settembre e ottobre 2014, la commissione trovi un territorio pronto e preparato sul cammino che stiamo facendo”.

– Santa Nastro

CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.