Madonna è la sua prima fan e lo posta su Facebook. Doppia inaugurazione per Ray Caesar: prima alla Dorothy Circus di Roma, ora a Torino a Palazzo Saluzzo Paesana: qui foto e video

Ha lavorato per diciassette anni come grafico nel dipartimento di fotografia di un ospedale infantile di Toronto. Qui, dopo aver sperimentato un’infanzia poco felice, ha conosciuto un altro tipo di sofferenza: quella dei bambini abusati e con malformazioni. Tutto questo è diventato per il londinese Ray Caesar, maestro della digital art grazie all’uso del software […]

Ha lavorato per diciassette anni come grafico nel dipartimento di fotografia di un ospedale infantile di Toronto. Qui, dopo aver sperimentato un’infanzia poco felice, ha conosciuto un altro tipo di sofferenza: quella dei bambini abusati e con malformazioni. Tutto questo è diventato per il londinese Ray Caesar, maestro della digital art grazie all’uso del software 3D Maya, materia delle sue opere, piene di ritratti di giovani donne asessuate e iperrealiste, enigmatiche e inquietanti, in abiti rococò. Collezionato da Riccardo Tisci, designer di Givenchy, dalla famiglia Hearst (magnati dei media), è un artista che si contendono tanti nomi dello showbusiness  (Christina Aguilera, Kate Moss, Sir Elton John, Mickey Rourke, Kate Beckinsale sono collezionisti della galleria Jonathan LeVine che ha esposto molti suoi lavori).
Inclusa Madonna, che ha recentemente pubblicato sui suoi profili Instagram e Facebook le opere Fallen e La Chambre, dichiarando di essere una grande fan di Ray Caesar. Ora quelle opere sono in mostra, fino al 19 aprile, a Palazzo Saluzzo Paesana di Torino, che ha inaugurato ieri sera. Un’inaugurazione fatta in staffetta con la Dorothy Circus Gallery di Roma, galleria italiana che lo rappresenta e dove sono esposti, fino al 2 aprile, 5 inediti in tiratura unica, i famosi single varnished collezionati da Madonna.

A Torino saranno esposte alcune delle opere, in edizione di 20, presenti nella mostra di Roma, insieme ad altre opere provenienti da collezioni private. Intanto, ecco un po’ di foto direttamente dall’inaugurazione a Palazzo Saluzzo Paesana, che ha voluto omaggiare Caesar con un concerto per clavicembalo e soprano (in abito Vogue Spose Torino e gioielli di Andrea Drogo), intitolato come la mostra, The Trouble with Angels, che spaziava da Handel a Mozart…

– Claudia Giraud

www.palazzosaluzzopaesana.it

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).