Lo Strillone: Versailles trasformata in resort di lusso per contenere i costi su Quotidiano Nazionale. E poi Rodin in mostra a Roma, Ai Weiwei vandalizzato a Miami, i consigli di Emanuele a Renzi…

Cara, ti porto a dormire una notte a Versailles! O preferisci Fontainebleau? Su Quotidiano Nazionale non ci sono più soldi per mantenere i castelli di Francia, che potrebbero trasformare parte delle loro stanze in resort di lusso. Con inevitabile pioggia di polemiche. Perversioni del rapporto tra Arte e finanza: questo il titolo dell’ultimo libro di […]

Quotidiani
Quotidiani

Cara, ti porto a dormire una notte a Versailles! O preferisci Fontainebleau? Su Quotidiano Nazionale non ci sono più soldi per mantenere i castelli di Francia, che potrebbero trasformare parte delle loro stanze in resort di lusso. Con inevitabile pioggia di polemiche. Perversioni del rapporto tra Arte e finanza: questo il titolo dell’ultimo libro di Emmanuele Emanuele, che offre lo spunto al Corriere della Sera per una chiacchierata sulle necessità che il governo Renzi dovrà affrontare in termini di cultura.

Dopo Milano sbarca a Roma la mostra sui marmi di Rodin, raccontata su Il Fatto Quotidiano; Marinetti e soci al Guggenheim, rottamatori ante litteram, su La Stampa. L’Ai Weiwei danneggiato a Miami tiene banco su La Repubblica.

Ehm… continuate a scrivere, non siete mica uomini immagine! Sarcastico Massimiliano Parente nel recensire per Il Giornale Scrittori, raccolta di celebri ritratti di celebri penne edita da Contrasto. Da Hemingway a Saint-Exupéry, da Calvino a DeLillo fanno tutti la figura degli “sfigati”, al punto che alcuni “ti viene voglia di cospargerli di benzina e dargli fuoco”.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.
  • Hélène de Grive – HdG

    Una notte a Versailles non è fatta per dormire…