Lo Strillone: Renzi silura Bray? Il Giornale inserisce il titolare del MIBACT tra le possibili vittime del rimpasto di governo. E poi i debiti di Rivoli con i gestori della biglietteria, Rodin approda a Roma, auguri a Galileo per i suoi primi 450 anni…

Fuori i tecnici dal governo Letta! Così in prima pagina Il Giornale, che nell’annunciare l’ormai probabile – più che possibile – giro di valzer di nomine e deleghe inserisce tra i partenti anche Massimo Bray, uomo troppo poco “di partito” per continuare ad occupare la poltrona di ministro del MiBACT. La Repubblica sul caso Rivoli: […]

Quotidiani
Quotidiani

Fuori i tecnici dal governo Letta! Così in prima pagina Il Giornale, che nell’annunciare l’ormai probabile – più che possibile – giro di valzer di nomine e deleghe inserisce tra i partenti anche Massimo Bray, uomo troppo poco “di partito” per continuare ad occupare la poltrona di ministro del MiBACT. La Repubblica sul caso Rivoli: il museo ha debiti per 800mila euro con la cooperativa che gestiva guardiania e biglietteria, che da oggi incrocia le braccia.

A Milano ha staccato 73mila biglietti, farà altrettanto a Roma? Quotidiano Nazionale lancia la seconda tapa della retrospettiva italiana sui marmi di Rodin; La Stampa si occupa invece di statuaria classica, con lo straordinario Apollo rinvenuto a Gaza esposto finalmente in Palestina. Corriere della Sera anticipa i programmi per il 450esimo anniversario dalla nascita di Galileo, Libero in Triennale l’universo del cibo, in mostra tra arte e scienza.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.