Lo Strillone: anche il figlio di Gauguin era artista, le ceramiche di Jean René in mostra a Roubaix e su Italia Oggi. E poi le macchine di Leonardo incantano Milano, le geometrie pittoriche di Lucio Saffaro, scoperti mosaici romani ad Arezzo…

Tale padre tale figlio: Italia Oggi pesca a Roubaix la mostra delle sculture in ceramica di un certo Jean René Gauguin, rampollo misconosciuto del leggendario Paul; in tema di riscoperte anche La Stampa, a Rovereto per la storia della filigrana raccontata da Luciano Canfora. Mentre L’Unità ricorda Lucio Saffaro, artista innamorato della geometria. Quotidiano Nazionale […]

Quotidiani
Quotidiani

Tale padre tale figlio: Italia Oggi pesca a Roubaix la mostra delle sculture in ceramica di un certo Jean René Gauguin, rampollo misconosciuto del leggendario Paul; in tema di riscoperte anche La Stampa, a Rovereto per la storia della filigrana raccontata da Luciano Canfora. Mentre L’Unità ricorda Lucio Saffaro, artista innamorato della geometria.

Quotidiano Nazionale e Il Giornale a Milano: prorogata a la mostra sulle macchine leonardesche (arricchita di un nuovo pezzo), già forte di oltre 100mila visitatori, destinata a tirare fino ad Expo 2015; Libero scopre ad Arezzo una nuova domus romana, con mosaici del I secolo avanti Cristo.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.