Galleristi, curatore, artisti: tutto Made in Italy nella Canal|05 art gallery, nuovo spazio al debutto a Bruxelles: ecco le immagini dell’opening

La scena artistica di Bruxelles fa gola a molti, ma quando la scelta di aprire una galleria è strategica e definita fa la differenza. Canal|05 art gallery – di Federico Corradazzo e Jacopo Morelli – è una scommessa diventata concreta: entrambi si sono posti l’obiettivo di guardare oltre l’Italia per aprirsi a nuovi stimoli in […]

La scena artistica di Bruxelles fa gola a molti, ma quando la scelta di aprire una galleria è strategica e definita fa la differenza. Canal|05 art gallery – di Federico Corradazzo e Jacopo Morelli – è una scommessa diventata concreta: entrambi si sono posti l’obiettivo di guardare oltre l’Italia per aprirsi a nuovi stimoli in una città in costante crescita.
E sono stati accolti in maniera positiva, a giudicare dal folto pubblico presente al vernissage della prima mostra. Un italian mood amplificato, per citare il sottotitolo di Towards which planet?, con opere di otto artisti italiani: Adalberto Abbate, Bianco-Valente, Raffaella Crispino, Sandro Mele, Gioacchino Pontrelli, Giuseppe Stampone, Eugenio Tibaldi, Vedovamazzei, orchestrati dal curatore Raffaele Gavarro. Basta dare un’occhiata ai nomi e alle opere in mostra che  si intuisce in un attimo la direzione della galleria proiettata verso la ricerca.
Un nuovo spazio espositivo nel cuore politico e organizzativo dell’Europa, che anima un panorama artistico sempre pronto ad accogliere nuove prospettive, avido di progetti e totalmente proiettato all’evoluzione, un terreno fertile per i giovani galleristi italiani, che non rinnegano la realtà del belpaese ma creano un ponte strategico che mette in circolo nuova linfa vitale anche per gli artisti italiani. Noi eravamo all’opening, nei giorni scorsi: ecco l’ampia fotogallery…

– Federica Mariani

Fino al 12 aprile 2014
Canal|05 Art Gallery
Boulevard Barthélémylaan, 5 1000 Brussels
web: www.canal05.com

CONDIVIDI
Federica Mariani
Classe 1982 (Senigallia -AN), nel 2006 consegue la laurea specialistica all'Università Ca' Foscari di Venezia con una tesi di ricerca sulla Fototeca ASAC della Biennale di Venezia, successivamente parte per la Francia. Frequenta il Master in Management dei Beni e delle Attività Culturali all'École Supérieure de Commerce lavora per il Centro d'Arte Digitale Le Cube e la galleria Alberta Pane a Parigi, dove sposa la filosofia di sostenere i giovani artisti. Attualmente lavora nel Social Media Team della Fondazione Marche Cinema Multimedia. Nelle Marche sta portando avanti una crociata per sviluppare l'humus dell'arte contemporanea cura mostre e collabora all’organizzazione di eventi e festival multidisciplinari, coniugandoli con l'attività di ufficio stampa. È giornalista dal 2006, scrive e realizza interviste sul mondo underground degli artisti emergenti.