Francesca Barracciu e Ilaria Borletti Buitoni (confermata). Ecco chi sono i sottosegretari che Matteo Renzi ha scelto per Dario Franceschini ai Beni Culturali

Dopo giorni di rinvii variamente motivati, alla fine la compagine del governo Renzi è completa: il Consiglio dei Ministri di oggi 28 febbraio ha partorito la lista dei viceministri e dei sottosegretari. Come spesso accade, i rumors susseguitisi nei giorni scorsi per gli incarichi ai Beni Culturali non sono risultati confermati: eccetto che per Ilaria […]

Francesca Barracciu

Dopo giorni di rinvii variamente motivati, alla fine la compagine del governo Renzi è completa: il Consiglio dei Ministri di oggi 28 febbraio ha partorito la lista dei viceministri e dei sottosegretari. Come spesso accade, i rumors susseguitisi nei giorni scorsi per gli incarichi ai Beni Culturali non sono risultati confermati: eccetto che per Ilaria Borletti Buitoni, di Scelta Civica, confermata nell’incarico di sottosegretario come ampiamente previsto. Sorpresa doppia invece per l’altra poltrona tradizionalmente spettante al dicastero del Collegio Romano: da una parte per il nome uscito dalle scelte di Matteo Renzi, quello “inedito” di Francesca Barracciu, dall’altra perché ad uscire dall’esecutivo, da lei rimpiazzata, è una renziana della primissima ora, con tanto di passerelle alla Leopolda, come Simonetta Giordani, da Letta onorata anche della delega al turismo. Chissà che Renzi non abbia pronto per lei qualche importante incarico operativo: o magari lei stessa, dopo i mesi di “palude” governativa, ha deciso di tornare alla sua professione.
Chi sono dunque i nuovi prescelti? Nuova – accennavamo – non è Ilaria Borletti Buitoni, per la quale farà aggio la continuità nell’incarico, più che gli atti prodotti nel comunque breve mandato. La quarantasettenne Francesca Barracciu è un’europarlamentare del PD e insegnante di scuola superiore, recentemente al centro delle attenzioni per le vicende che l’hanno vista coinvolta nella natia Sardegna. Dove era in corsa per correre come presidente della Regione, prima di fare un passo indietro dopo essere stata coinvolta nell’inchiesta sui fondi ai gruppi del Consiglio regionale. E ora arriva questo posto da sottosegretaria che assume i contorni del risarcimento.

Ilaria Borletti Buitoni
Ilaria Borletti Buitoni
CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • flavia

    Scusate ma HA partorito

  • artribune

    Ops refuso grazie