Carlo Verdone e il cinema. È l’attore e regista il protagonista del nuovo appuntamento de Il Gioco Serio dell’arte, il ciclo promosso a Roma a Palazzo Barberini da Il Gioco del Lotto

Torna a Palazzo Barberini il Gioco Serio dell’arte, l’appuntamento promosso da Il Gioco del Lotto e condotto da Massimiliano Finazzer Flory. Questa volta, dopo il candidato all’Oscar Paolo Sorrentino e il vincitore del premio americano Gabriele Salvatores, a raccontarsi all’attore nato a Monfalcone nel 1964, sarà Carlo Verdone. Appuntamento domani – lunedì 3 febbraio – […]

Carlo Verdone

Torna a Palazzo Barberini il Gioco Serio dell’arte, l’appuntamento promosso da Il Gioco del Lotto e condotto da Massimiliano Finazzer Flory. Questa volta, dopo il candidato all’Oscar Paolo Sorrentino e il vincitore del premio americano Gabriele Salvatores, a raccontarsi all’attore nato a Monfalcone nel 1964, sarà Carlo Verdone. Appuntamento domani – lunedì 3 febbraio – alle 18,30, per un incontro che racconterà la cinematografia dell’autore romano, famoso per i lungometraggi come Un Sacco Bello e Bianco, Rosso e Verdone, ma anche per il suo rapporto fortissimo con Sergio Leone. “Ovviamente”, racconta Verdone, ”il cinema sarà un buon punto di partenza, vista l’imminente uscita del mio ultimo film Sotto Una Buona Stella. Tuttavia credo che non potremo non soffermarci sul significato che per me ha avuto la scrittura de La Casa Sopra i Portici, l’interpretazione nel film La Grande Bellezza (ora in concorso agli Oscar) e non ultimo il documentario che io e mio fratello Luca abbiamo voluto dedicare ad Alberto Sordi, dal titolo Alberto Il Grande”.