Art Digest: George Clooney o Indiana Jones? Los Angeles, museo che viene, museo che va. Grandi artisti, i piccoli di casa Hirst

George Clooney ci ha preso gusto: mentre alla Berlinale impazza il suo film The Monuments Men, non molla la presa sul tema dei beni culturali. Schierandosi per la restituzione dei marmi Elgin dal British Museum alla Grecia… (theguardian.com) Los Angeles senza tregua. Risolta con la nomina di Philippe Vergne la vacatio alla guida del MOCA, […]

Monuments Men, di e con George Clooney

George Clooney ci ha preso gusto: mentre alla Berlinale impazza il suo film The Monuments Men, non molla la presa sul tema dei beni culturali. Schierandosi per la restituzione dei marmi Elgin dal British Museum alla Grecia… (theguardian.com)

Los Angeles senza tregua. Risolta con la nomina di Philippe Vergne la vacatio alla guida del MOCA, ora è l’attesissimo Broad Museum a tornare in ballo: opening rinviato al 2015, per problemi tecnici… (nytimes.com)

Contenuto pedofilo. Per evitare il rischio, il Museum Folkwang di Essen, in Germania, annulla una mostra con 2mila polaroid di Balthus, che ritraevano la sua storica modella Anna… (huffingtonpost.com)

Hanno idee molto migliori rispetto agli adulti, perché non conoscono la paura”. Damien Hirst ormai si occupa solo di bambini: e ammette di copiare idee dei suoi figli per la propria arte… (telegraph.co.uk)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.