L’ospite e l’opera. Storie di quotidiana frequentazione, fra artisti e collezionisti: parte da Bruxelles, con Serena Fineschi, un ciclo di residenze promosso dalla galleria FuoriCampo

Artista e collezionista, l’origine di un rapporto. Non solo un fatto di mercato, non solo un innamoramento improvviso, ma nemmeno una semplice storia di committenza. Il progetto Artiste domicilié(e), promosso dalla Galleria FuoriCampo di Siena e pensato per varie città europee, va alla ricerca di una relazione intima tra chi crea e chi colleziona, tirando […]

Serena Finischi, Artiste Domicilié

Artista e collezionista, l’origine di un rapporto. Non solo un fatto di mercato, non solo un innamoramento improvviso, ma nemmeno una semplice storia di committenza. Il progetto Artiste domicilié(e), promosso dalla Galleria FuoriCampo di Siena e pensato per varie città europee, va alla ricerca di una relazione intima tra chi crea e chi colleziona, tirando in ballo – prima e durante il processo di genesi e realizzazione dell’opera – tutta la possibile gamma di sentimenti, suggestioni, interrogativi, curiosità, intorno a cui si può costruire il dialogo.
Realizzato con la partecipazione della Candidatura di Siena Capitale Europea della Cultura 2019, il programma reinventa il tradizionale format della residenza artistica: sarà infatti la casa del collezionista ad accogliere l’artista, in un gioco dell’ospitalità che punterà alla condivisione di spazi di vita e di lavoro, di tempi ed abitudini reciproci.
Il fine, dunque, non è semplicemente il possesso dell’opera, ma la costruzione di un’intesa umana e intellettuale, generata da una quotidiana frequentazione.  L’opera stessa nasce all’interno di uno spazio autentico, reale: quello di una città non propria, di mura domestiche sconosciute, di una quotidianità altrui, in cui imparare a muoversi, a esercitare lo sguardo.
La prima ospite è l’artista senese Serena Fineschi, accolta da una collezionista belga: le opere realizzate saranno presentate in una personale a Bruxelles, nel corso del 2014. Successivamente la galleria lancerà una call per la ricerca di altri collezionisti interessati a sostenere il progetto e ad adottare altri artisti, continuando a scrivere una storia di incontri e di scambi, a metà tra arte e vita.

– Helga Marsala

www.galleriafuoricampo.com

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.