Lo Strillone: un ricorso può bloccare la nomina di Massimo Osanna alla sovrintendenza di Pompei, gli scenari su L’Unità. E poi il successo di Arte Fiera, gli enti lirici al collasso, Paul Klee in mostra a Londra, gli eventi per ricordare la Shoah…

Osanna come Sgarbi, Bray come Bondi, Pompei come Venezia. Risultato? L’ombra di un ricorso che potrebbe far saltare, così come era accaduto per la Sovrintendenza lagunare, la nomina di un esterno alla guida dell’area archeologica più importante d’Italia: lo scenario si delinea su L’Unità; che spara a tutta pagina lo stato di disagio dei teatri […]

Quotidiani
Quotidiani

Osanna come Sgarbi, Bray come Bondi, Pompei come Venezia. Risultato? L’ombra di un ricorso che potrebbe far saltare, così come era accaduto per la Sovrintendenza lagunare, la nomina di un esterno alla guida dell’area archeologica più importante d’Italia: lo scenario si delinea su L’Unità; che spara a tutta pagina lo stato di disagio dei teatri lirici, ormai al collasso per debiti.

Monumentale Paul Klee alla Tate Modern su La Stampa; alle origini del ritratto moderno Il Fatto Quotidiano, con Tomaso Montanari a spiegare ai bambini l’importanza del Fra’ Galgario al Poldi Pezzoli. Bilanci da Arte Fiera su Corriere della Sera: bene il ritorno dei compratori, ma scatta l’appello al Ministero perché si diminuisca la pressione fiscale sul mercato dell’arte.

Giorno della Memoria: dalle visite straordinarie al Memoriale della Shoah di Milano fino ai talk con Tahar Ben Jelloun. Il programma completo delle iniziative previste oggi in tutta Italia è su La Repubblica.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.