Lo Strillone: non abbiamo bisogno della “prostituta” di Vermeer, caustico Vittorio Sgarbi su Quotidiano Nazionale. E poi l’architettura ai tempi di Expo, ArteFiera parla cinese, il mito di Amore e Psiche in mostra a Monza…

La traslazione de La ragazza con l’orecchino di perla a Bologna? Più che un evento culturale è “prostituzione”: Quotidiano Nazionale raccoglie lo sfogo di Vittorio Sgarbi, caustico sul nuovo progetto targato Marco Goldin. Intanto Libero annuncia il mito di Amore e Psiche in mostra alla Villa Reale di Monza e Corriere della Sera anticipa i […]

Quotidiani
Quotidiani

La traslazione de La ragazza con l’orecchino di perla a Bologna? Più che un evento culturale è “prostituzione”: Quotidiano Nazionale raccoglie lo sfogo di Vittorio Sgarbi, caustico sul nuovo progetto targato Marco Goldin. Intanto Libero annuncia il mito di Amore e Psiche in mostra alla Villa Reale di Monza e Corriere della Sera anticipa i temi di ArteFiera. Puntando l’accento sullo sguardo “orientale” di questa edizione: partendo dal rapporto con l’arte e il mercato cinesi.

Expo 2015 tiene banco su L’Unità: si parte dal padiglione di Norman Foster per gli Emirati Arabi Uniti per un’ampia riflessione su quali saranno le linee architettoniche del grande evento; Avvenire e La Repubblica tornano sulla ventilata pubblicazione delle carte che documentano ciò che Pio XII sapeva dell’Olocausto.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.