Lo Strillone: Libero attacca La repubblica sul caso della (s)vendita ai privati dell’arsenale militare di Verona. E poi Hyundai sponsorizza la Tate, boom di visitatori per il MAXXI nel 2013, il Cartier-Bresson politico in mostra a Parigi…

Libero tira le orecchie La Repubblica: Francesco Specchia racconta di come l’arsenale militare di Verona non sia in realtà “svenduto” ai privati, ma salvato dall’invasione di squatter e punkabbestia. Chi avrà ragione? In attesa della replica il quotidiano diretto da Ezio Mauro si concentra su Parigi: al Centre Pompidou la grande mostra sugli scatti politici […]

Quotidiani
Quotidiani

Libero tira le orecchie La Repubblica: Francesco Specchia racconta di come l’arsenale militare di Verona non sia in realtà “svenduto” ai privati, ma salvato dall’invasione di squatter e punkabbestia. Chi avrà ragione? In attesa della replica il quotidiano diretto da Ezio Mauro si concentra su Parigi: al Centre Pompidou la grande mostra sugli scatti politici di Cartier-Bresson.

Il MAXXI vola con il 40% di accessi in più rispetto al 2012: su Corriere della Sera i bilanci del museo romano. Intanto la Tate motorizzata Hyundai finisce in una breve de Il Giornale: cifre miliardarie per la sponsorizzazione da parte della casa automobilistica, che sceglie di impegnarsi per 11 anni. A partire dal 2015.

Appuntamenti: intellettuali e filosofi a convegno, all’Antonianum di Roma e su Avvenire, per discutere del rapporto che lega arte e scienza nell’espressione della creatività. Alla serie di anticipazioni su Arte Fiera in pagina in questi giorni si unisce, oggi, quella de L’Unità.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.