Lo Strillone: le architetture di provincia ispirano le archistar su La Stampa. E poi Camilleri riscrive l’amore tra Kokoschka e la signora Mahler, arte antica in mostra a Castel Sant’Angelo, preparativi per l’anniversario della morte di Michelangelo

Le archistar? Hanno imparato dai progettisti di provincia: il linguaggio vernacolare nell’architettura contemporanea su La Stampa, con la presentazione dell’Orgoglio della modestia scritto per Franco Angeli da Michelangelo Sabatino. Avvenire torna sull’inedito Van Dyck scoperto grazie alla BBC in una parrocchia di campagna nei dintorni di Londra. Mostre: Libero a Roma per i pezzi d’arte […]

Quotidiani
Quotidiani

Le archistar? Hanno imparato dai progettisti di provincia: il linguaggio vernacolare nell’architettura contemporanea su La Stampa, con la presentazione dell’Orgoglio della modestia scritto per Franco Angeli da Michelangelo Sabatino. Avvenire torna sull’inedito Van Dyck scoperto grazie alla BBC in una parrocchia di campagna nei dintorni di Londra.

Mostre: Libero a Roma per i pezzi d’arte antica che riportano Castel Sant’Angelo all’epoca in cui era noto come Mausoleo di Adriano; Corriere della Sera a Palazzo Te per la retrospettiva di Bernardo Siciliano.

La conturbante storia d’amore tra Alma Mahler e Oskar Kokoschka romanzata per Skira da Andrea Camilleri: la recensione de La creatura del desiderio è su L’Unità, che dedica una pagina intera all’allestimento firmato da Romeo Castellucci per il Parsifal presto in scena a Bologna in occasione del centenario della sua prima italiana. In tema di anniversari anche Quotidiano Nazionale, che passa in rassegna le ricorrenze dell’anno appena cominciato: partendo dal 450° anno dalla morte di Michelangelo.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.