Lo Strillone: i teatri sotto scacco dei sindacati, così a La Repubblica l’ex direttore del corpo di ballo Francesco Ventriglia sui problemi del Maggio Fiorentino. E poi i mostri invadono Palazzo Massimo, arte e bellezza sul nuovo numero di “Arel”, Gurlitt rivendica i quadri del Reich…

La vera casta? Determinata dai sindacati: che hanno il potere di scegliere cast e cartelloni, muovendo le étoile come marionette. Nei giorni in cui si decide del futuro del Maggio Fiorentino è durissimo, in una intervista a La Repubblica, l’ex direttore del corpo di ballo della storica istituzione Francesco Ventriglia. Che chiede l’intervento di Bray… […]

Quotidiani
Quotidiani

La vera casta? Determinata dai sindacati: che hanno il potere di scegliere cast e cartelloni, muovendo le étoile come marionette. Nei giorni in cui si decide del futuro del Maggio Fiorentino è durissimo, in una intervista a La Repubblica, l’ex direttore del corpo di ballo della storica istituzione Francesco Ventriglia. Che chiede l’intervento di Bray…

Pezzo portante per Renato Barilli su L’Unità, con recensione della mostra di Jan Fabre al MAXXI, e fotonews per la proroga di Kounellis a Trieste; una breve su Quotidiano Nazionale ricorda i marmi di Rodin ancora per qualche settimana a Palazzo Reale, mentre Avvenire si spinge nel romano Palazzo Massimo. Dove va in scena il grottesco, con la parata di statue classiche che tra sfingi, arpie, grifi e minotauri raccontano la suggestione del mostruoso.

Coccodrillo su Libero John Dominis, se ne va il fotografo che nel 1968 ha immortalato il pugno di John Carlos e Tommie Smith alzato contro la segregazione dal podio delle Olimpiadi; intanto torna d’attualità herr Gurlitt: ecco spiegato perché potrebbe rientrare in possesso dei quadri sottratti dal Reich alle famiglie ebree. Vittorio Gregotti legge per Corriere della Sera il nuovo numero di Arel, dedicato alla bellezza.

Dion a Napoli e Vedova a Verona per L’Espresso; i grandi nomi dell’arte italiana in giro per il mondo: Sette accompagna il Veronese in mostra a Londra e fa il punto sugli show all’estero dei big dell’arte nostrana. Frida Kahlo, Pontormo, Gerhard Richter: Panorama anticipa le grandi mostre del 2014. Stessa scelta per Il Venerdì, che sceglie di segnalare un evento al mese: partendo da Kandinsky a gennaio a Milano e passando per Vermeer a febbraio a Bologna, Van Gogh a Parigi a marzo e via dicendo…

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.