Lionel Messi “dipinto” da Rubens, Kate Winslet da Botticelli. Worth1000 lancia un contest per clonare i più grandi ritrattisti della storia: ecco le immagini più curiose…

I potenti di cinquecento anni fa, che fossero Papi, regnanti o nobili di diverso lignaggio, prima o poi – era un obbligo sociale – si accaparravano il miglior artista in circolazione per farsi ritrarre. Da Leonardo da Vinci a Raffaello, a Michelangelo, pronti ad cedere alla “corte” – accompagnata da sontuosi compensi, e dalla gloria […]

Kate Winslet by Botticelli

I potenti di cinquecento anni fa, che fossero Papi, regnanti o nobili di diverso lignaggio, prima o poi – era un obbligo sociale – si accaparravano il miglior artista in circolazione per farsi ritrarre. Da Leonardo da Vinci a Raffaello, a Michelangelo, pronti ad cedere alla “corte” – accompagnata da sontuosi compensi, e dalla gloria – del Duca di Milano, o di Re Francesco I di Francia, per fare qualche esempio. Che succederebbe se l’usanza fosse in voga ancora oggi? Se quei grandi maestri si mettessero alla prova con i potenti di oggi, che sono attori, cantanti, calciatori? Se l’è chiesto il sito Worth1000, che anzi ha lanciato un contest fra i suoi frequentatori: Le Figaro è andato a selezionare i migliori, ecco dunque – li vedete nella fotogallery – Leonardo DiCaprio secondo Rembrandt, John Lennon visto da Frans Hals, Lionel Messi alla Rubens, Kate Winslet ritratta da Botticelli

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • attilio

    scusate, sono opere digitali o dipinti “alla vecchia maniera”?

  • claire

    Poveri noi…