L’arte gioca a pallone. Calcetto extralarge alla Sandretto per inaugurare la mostra Calcio d’inizio. Partita tra vip a Torino, con Marco Berry (del Toro) che batte Luca Beatrice (della Juve)

Già Maurizio Cattelan nel 1991 fece disputare una partita di calcio balilla tra due squadre di undici giocatori. Allora erano operai senegalesi contro riserve del Cesena. Ieri sera, invece, alla Fondazione Sandretto c’erano vecchie e nuove glorie di Juventus e Torino come Gianluca Pessotto, Antonio Comi, Fernando Llorente, Matteo Darmian, insieme a tifosi eccellenti delle […]

Già Maurizio Cattelan nel 1991 fece disputare una partita di calcio balilla tra due squadre di undici giocatori. Allora erano operai senegalesi contro riserve del Cesena. Ieri sera, invece, alla Fondazione Sandretto c’erano vecchie e nuove glorie di Juventus e Torino come Gianluca Pessotto, Antonio Comi, Fernando Llorente, Matteo Darmian, insieme a tifosi eccellenti delle due squadre come Luca Beatrice, Andrea Agnelli, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, Marco Berry, Boosta dei Subsonica, Marco Ponti, Arturo Brachetti, Evelina Christillin, Mario Calabresi, Michele Coppola. In undici contro undici hanno giocato, imprecato, esultato e sudato per venti minuti, scambiandosi di posto, alla ricerca di posizioni tatticamente favorevoli. La partita è poi terminata con la vittoria stracciante del Toro sulla Juve (18 a 10), grazie soprattutto ai goal di un ispirato Marco Berry, ex iena e inviato dello show di ItaliaUno Mistero.

Una performance insolita, accompagnata dalla telecronaca del giornalista di JTV Enrico Zambruno, dal tifo da stadio degli spettatori e conclusasi con la caccia all’autografo e alla foto di rito con i calciatori e i vip coinvolti. Un evento che ha inaugurato Calcio d’inizio, prima mostra sul legame arte-sport (visibile fino al 23 febbraio) che la Sandretto, in collaborazione con l’Assessorato allo Sport del Comune di Torino e il CUS Torino, propone come riflessione sui concetti di forza, bellezza e competizione in vista del 2015, anno in cui la città sabauda sarà Capitale Europea dello Sport. Questo primo appuntamento è dedicato al calcio e riunisce le opere di Olivo Barbieri, Miguel Calderón, Maurizio Cattelan, Paola Di Bello, Douglas Gordon, Olaf Metzel, Philippe Parreno, Luca Resta, Paolo W. Tamburella, Santo Tolone. Intanto, ecco il video che documenta l’entrata in “campo” degli undici giocatori e una carrellata di foto dell’inaugurazione…

– Claudia Giraud

www.fsrr.org