Verso il Broad Museum. A fine 2014 Los Angeles avrà il nuovo museo con la collezione del filantropo. Che racconta il progetto in video…

Oltre 11mila metri quadrati di superficie, 130 milioni di dollari di investimento. È senza dubbio uno degli eventi più attesi per il 2014, in una metropoli ancora alle prese con l’irrisolta crisi del MOCA che ha messo in subbuglio l’intero sistema museale. Parliamo di Los Angeles: è qui che alla fine del prossimo anno aprirà […]

Oltre 11mila metri quadrati di superficie, 130 milioni di dollari di investimento. È senza dubbio uno degli eventi più attesi per il 2014, in una metropoli ancora alle prese con l’irrisolta crisi del MOCA che ha messo in subbuglio l’intero sistema museale. Parliamo di Los Angeles: è qui che alla fine del prossimo anno aprirà le porte il Broad Museum, quasi pronto in pieno centro, lungo la strada che ospita anche la Walt Disney Concert Hall di Frank Gehry. Il progetto dello studio di architettura newyorkese Diller Scofidio + Renfro ospiterà la raccolta di arte contemporanea della Broad Art Foundation, con opere di oltre 200 artisti, da Jeff Koons a Cindy Sherman, a Roy Lichtenstein. Ora si apprendono tante informazioni in più, grazie al video che trovate allegato, dove è anche lo stesso Eli Broad a raccontare il futuro museo…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.