Un nuovo showroom per Fragile, a Milano, firmato da Alessandro Mendini. I migliori progettisti del Novecento, per un grande spazio con un design concept d’autore

Fragile cambia faccia. Restyling d’autore e nuova location per lo spazio milanese dedicato all’interior design e al modernariato, in cui trovare il meglio della produzione italiana del Novecento. Abbandonato il mood minimal e gli ambienti neutri tipici dei design store tradizionali, Fragile sceglie un’atmosfera ironica e giocosa, con una spiccata personalità, in dialogo con le […]

Fragile, il nuovo design store

Fragile cambia faccia. Restyling d’autore e nuova location per lo spazio milanese dedicato all’interior design e al modernariato, in cui trovare il meglio della produzione italiana del Novecento.
Abbandonato il mood minimal e gli ambienti neutri tipici dei design store tradizionali, Fragile sceglie un’atmosfera ironica e giocosa, con una spiccata personalità, in dialogo con le forme e i caratteri degli oggetti esposti: ribaltato il concetto di showroom tradizionale, eccolo diventare contenitore attivo di scoperte e di accostamenti originali, affidandosi alla storica, prestigiosa firma di Alessandro Mendini.
Ed è un retail concept integrale quello voluto da Alessandro e Francesco Mendini per questi 200 metri quadri in Via San Damiano 2, al centro di Milano, a cui ha collaborato anche lo Studio Pepe per lo styling project: forme coraggiose, materiali ricercati, colori forti e armonie costanti tra spazio, arredi e prototipi in vetrina.
Opening fissato per il 12 dicembre, con un’importante scelta di arredi, illuminazione, gioielli e ornamenti d’autore, progettati dalle più grandi firme del secolo scorso, in linea con quell’eccellenza che ha fatto del marchio Fragile una realtà consolidata nel campo del design e della cultura, con tanto di mostre all’attivo, da Franco Albini & Franca Helg (2009) a Nothing Less – La forza del Design femminile (2011), da Bracciodiferro. Gaetano Pesce – Alessandro Mendini 1971 – 1975 (2013), fino alle ultime esposizioni curate da Anty Pansera e ospitate nella storica Biblioteca dell’Incoronata di Milano durante il Salone del Mobile.
E per una nuova casa da inaugurare, anche un nuovo spazio web da lanciare: è on line il sito appena sfornato, pensato come negozio virtuale in cui conoscere, guardare ed acquistare. Per uno shopping a distanza, ma con tutte le cure, i dettagli e le attenzioni che distinguono l’azienda, ormai da tredici anni.

– Helga Marsala

www.fragilemilano.com

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.