This Is Not a Love Song. Immagini dalla festa per la presentazione romana del nuovo progetto che unisce musica, grafica e illustrazione in musicassette di carta. Che diventano già un cult…

“This is not a love song”, cantava l’ex Sex Pistols Johnny Rotten nei suoi P.I.L. Ed è proprio attorno quel “not” che ruota il nuovo progetto della New Monkey Press Record, un ibrido tra musica, grafica e illustrazione che riporta alla ribalta le tanto amate – e mai dimenticate – cassettine degli anni ’80 e […]

“This is not a love song”, cantava l’ex Sex Pistols Johnny Rotten nei suoi P.I.L. Ed è proprio attorno quel “not” che ruota il nuovo progetto della New Monkey Press Record, un ibrido tra musica, grafica e illustrazione che riporta alla ribalta le tanto amate – e mai dimenticate – cassettine degli anni ’80 e ’90 e le trasforma in oggetti da collezione, curati in ogni minimo dettaglio. Vere e proprie musicassette, di carta però, con tanto di copertina e custodia di plastica. Ventuno canzoni d’amore, interpretate dai migliori illustratori del panorama nostrano: Gianluca Costantini, La Tram, Alessandro Baronciani, Roberto La Forgia, Erbalupina, Chiara Fazi e tanti altri. I brani sono quelli che hanno fatto struggere intere generazioni: da “There is a light that never goes out” degli Smiths a “Playground Love” degli Air, da “Venus in Furs” dei Velvet Underground a “Are you lonesome tonight” di Elvis Presley, da “Which Will” di Nick Drake a “Luna” degli Smashing Pumpkins. A corredo del progetto, una serie di compilation a cura dell’etichetta umbra “To Lose La Track” – sono già uscite le prime due – di canzoni registrate sempre su nastro (e in free download) nelle quali band indie, italiane e non, reinterpretano i brani disegnati.
Il progetto è stato presentato ufficialmente l’altra sera a Roma con “This Is Not a Love Party”, festa tenutasi a Forte Fanfulla dove si sono esibite alcune delle band coinvolte nel progetto (i romani Youarehere, autori di una coinvolgente cover in chiave elettronica di “Videotape” dei Radiohead, il toscano Hilo, il caleidoscopico Pikkiomania), oltre a dj set, esposizione e vendita delle cassette di “This is Not a Love Song”. La prima tappa di un tour itinerante che porterà TINALS in tutta Italia: ma le cassettine saranno presto in vendita in librerie, fumetti e negozi di dischi “selezionati”. Un’idea poetica che interpreta l’essenza delle canzoni d’amore in modo intimo o stravolgendole irrimediabilmente, in una girandola di immagini e colori che, diciamo la verità, ci fanno battere il cuore come la prima volta che le abbiamo ascoltate.

Marta Veltri

www.thisisnotalovesong.it

CONDIVIDI
Marta Veltri
Marta Veltri (Cosenza, 1983) si è laureata in architettura a Roma con una tesi sull'allestimento museale delle Terme di Caracalla. Subito dopo ha fatto parte del team che ha dato alla luce UNIRE, progetto vincitore dell'ultimo YAP (Young Architects Programs) MAXXI, sempre a Roma. Ha collaborato con studi d'architettura italiani e stranieri, approfondendo il complesso rapporto tra architettura, design, arte e fotografia. Negli ultimi tempi si è avvicinata al mondo della comunicazione in ambito artistico e culturale. Dal 2012 scrive per Artribune.